La Banca Popolare di Verona sostiene Fieracavalli 2012

24 ottobre 2012, 16:27

La Banca Popolare di Verona torna protagonista della 114^ edizione di Fieracavalli; la manifestazione che dal 1898 costituisce un’attrazione irrinunciabile per un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo, dedica quest’edizione alla scoperta del territorio.

Dall’ 8 all’ 11 novembre in Fiera a Verona sarà possibile visitare l’Italia dall’alto di una sella; un viaggio tra i diversi padiglioni contenenti proposte per tutti i
gusti.

La Banca Popolare di Verona, da sempre tra gli storici sponsor della manifestazione, quest’anno partecipa a fianco dei più piccoli; sarà infatti sponsor anche del Villaggio dei Bambini: il padiglione 5 di FieraCavalli dedicato ai più piccoli, una fiera in versione small, a misura dei visitatori più speciali che la Fiera mira ad accogliere.

La Banca ospiterà i suoi giovani ospiti con un colorato stand dedicato a BrucoConto, il conto corrente della BPV pensato per i più piccoli. I bambini saranno accompagnati in queste ore di divertimento da Bruky e Angelalla - un simpatico e accattivante bruco e una farfalla, divenuti ormai “famosi” tra i più piccoli grazie alle moltissime iniziative organizzate dalla Banca.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:,
Leggi tutto >>

BPER: trattative in esclusiva per cessione AIG Sgr

24 ottobre 2012, 16:03

In data odierna “Banca popolare dell’Emilia Romagna Soc. Coop.” (“BPER”) ha formalizzato l’avvio di un periodo di trattativa in esclusiva con “Iniziativa Gestione Investimenti SGR S.p.A.” (“IGI”) finalizzato a ricercare possibili intese per il perfezionamento di un’operazione di cessione del 100% del capitale di “Arca Impresa Gestioni SGR S.p.A.” (“AIG”).

AIG è la SGR del Gruppo Bper specializzata nella promozione e gestione di fondi chiusi di private equity. Attualmente AIG gestisce quattro fondi, due dei quali in fase di investimento (commitment complessivo € 93,25 milioni) e due prossimi alla conclusione dell’attività di disinvestimento (NAV complessivo al 30 giugno 2012 pari ad € 24,5 milioni).

IGI è una SGR, controllata da Giorgio e Matteo Cirla insieme a Enrico Palandri e Paolo Merlano, che ha realizzato, dal 1998 ad oggi, più di 50 investimenti per oltre € 300 milioni. IGI SGR gestisce oggi tre fondi raccolti presso investitori istituzionali italiani ed esteri investendo, in maggioranze o minoranze, nel capitale di sviluppo di aziende italiane e affiancando imprenditori di successo nel processo di sviluppo manageriale, espansione geografica e nella ricerca di opportunità di acquisizioni.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BPER
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Accordo BEI-Gruppo Banca Sella, 70 milioni di euro per credito alle imprese

24 ottobre 2012, 15:04

La Banca Europea per gli Investimenti ha messo a disposizione del Gruppo Banca Sella una nuova linea di credito di 70 milioni di euro, destinata a finanziare i progetti e gli investimenti delle piccole e medie imprese e delle “Mid-cap”, aziende di dimensioni maggiori rispetto alle Pmi, ma con meno di tremila dipendenti.

La Banca Europea per gli Investimenti concederà subito una prima tranche da 40 milioni di euro e, una volta esaurita, seguirà una successiva tranche pari a 30 milioni di euro. Il plafond potrà essere destinato a finanziare i nuovi progetti e quelli in corso di realizzazione non ancora ultimati da parte delle piccole e medie imprese e delle Mid-cap.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Gruppo Banca Sella
Tags:, ,
Leggi tutto >>

4 europei su 10 chiedono aiuto a mamma e papà per comprar casa

24 ottobre 2012, 15:01

Ricevere aiuto da parenti e amici per comprare casa è più comune di quanto si possa pensare e, a sorpresa, non è né una pratica solo italiana, né un fenomeno che tocca solo le nuove generazioni. Oggi ne fa ricorso il 40% degli europei, ma anche trent’anni fa la famiglia ha svolto un ruolo importante nell’acquisto delle abitazioni.

Sono alcuni dei risultati emersi dalla Ricerca Internazionale di ING su mutui e casa condotta in 15 Paesi europei e extra-europei su 15.000 risparmiatori, interrogati su prezzo delle abitazioni, affitto, acquisto, impatto della crisi sul mercato immobiliare.

La trasversalità di età del fenomeno “aiuto da mamma e papà” è ancora più accentuata in Italia, dove gli attuali over 55 hanno ricevuto sostegno economico dai genitori in 5 casi su 10 e dove la prima casa si riesce a comprare a circa 31 anni (valore mediano).

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ING Direct
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Fusione per incorporazione in UniCredit di UniCredit Audit, UniCredit Logistics, UniCredit Merchant e UniManagement

24 ottobre 2012, 14:58

Unicredit comunica che, a seguito del progetto di riorganizzazione del perimetro italiano del Gruppo, approvato dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 10 luglio, si procederà alla fusione per incorporazione in UniCredit S.p.A. di UniCredit Audit S.C.p.A., UniCredit Logistics S.r.l., UniCredit Merchant S.p.A. e UniManagement S.C.r.l.

Grazie all’accentramento nella Capogruppo di alcune attività ora svolte da società controllate, quali i servizi di revisione interna, di formazione manageriale e di gestione dei Principal Investments sul mercato italiano, si razionalizzeranno le attività, consentendo, tra l’altro, un contenimento dei costi mediante l’eliminazione di sovrapposizioni e duplicazioni di strutture nonché migliorando l’efficienza complessiva.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Unicredit
Tags:,
Leggi tutto >>

Bancoposta nel mirino dell’antitrust?

24 ottobre 2012, 14:41

Perché l’Antitrust avrebbe preso di mira le poste italiane, privatizzate verso fine anni ’90?

Dobbiamo spiegare meglio il problema. Innanzitutto, l’Antitrust interviene quando vi può essere il mancato rispetto dei principi del libero mercato.

Ed in effetti, pensate un po’ già al presumibile vantaggio dominante delle poste italiane, prima di Stato (e per tradizione i nonni e le persone anziane hanno sempre visto le poste come la prassi) e poi all’improvviso di privati (e questo  è un concetto non assimilabile dalle persone più anziane). Una buona fascia di clientela è già assicurata, ma bisogna trovare un margine di redditività (chiusura di bilancio 2011 con utile netto di 846 milioni di euro).

Ecco così che le poste si modernizzano entrando in concorrenza con il settore bancario, unendo ai tradizionali servizi postali, i prodotti bancoposta (finanziamenti –prestiti e mutui – investimenti – gestione conto corrente e carte, money transfer).

Così come con le nuove normative non si è obbligati ad aprire il conto corrente presso l’istituto che ci ha concesso il mutuo, non potrebbe, invece, accadere, ad esempio, che bancoposta (da molte persone visto ancora come le poste) non abbia sostanzialmente gli stessi vincoli del settore concorrente, sfruttando un po’ la sua storia pregressa?

E d’altra parte, sul fronte dei costi, non vi  è una chiara separazione,  visto che il gestore dei due servizi (tradizionali e non) è unico.

Si tratta di una pura intuizione, un po’ anche per giudicare presumibilmente l’istanza dell’Antitrust.

E quindi, cosa consiglierebbe l’Antitrust? Semplicissimo, Poste e bancoposta devono essere due entità separate.

Ecco la tesi dell’Antitrust sull’utilità del “divorzio”: ”stesse regole di vigilanza e pienamente integrata a livello di sistemi di pagamenti e di interoperabilità  delle reti”.

Ma al momento è soltanto disegno, anche perché l’altro problema è il post-divorzio. Come fa a sostentarsi il solo settore tradizionale se non rendendo più costoso il servizio di pubblica utilità? D’altronde, già vi sono altre società che operano nel campo, in concorrenza con le Poste.

In sintesi l’offerta Prontissimo ottobre 2012

  • Categoria: prestiti personali
  • 1.500 <Importo> 10.000
  • 24 mesi  <Durata> 72 mesi
  • No spese di istruttoria, incasso rate e commissioni di comunicazione periodica o di estinzione anticipata
  • Non obbligatorietà di conto
  • Tasso da simulare sul sito (ad es. 5000 euro in 60 rate al Taeg del 13,72%

 

 

 

 

 

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Approfondimenti
Leggi tutto >>

UBI Banca: Emissione obbligazionaria benchmark a 3 anni a tasso fisso per € 750 milioni

23 ottobre 2012, 18:42

UBI Banca ha lanciato oggi un’emissione obbligazionaria benchmark a 3 anni a tasso fisso per € 750 milioni, a valere sul Programma EMTN del Gruppo.

In meno di tre ore (l’operazione è stata annunciata alle 9,38 e la raccolta delle adesioni si è conclusa alle 12,00) sono stati ricevuti ordini da circa 150 investitori, per un totale di circa € 1 miliardo.

[…]

L’operazione è stata prezzata ad un livello pari al tasso mid-swap + 315 punti base, con una cedola del 3,75% pagabile in via posticipata il 30 ottobre di ogni anno. Il prezzo di riofferta è stato fissato in 99,852%.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: UBI Banca
Tags:,
Leggi tutto >>

Banco Popolare: cooptazione Consigliere di Amministrazione

23 ottobre 2012, 18:25

Il Consiglio di Amministrazione del Banco Popolare, riunitosi in data odierna a Novara, ha deliberato di nominare alla carica di consigliere di amministrazione, […] il prof. Valter Lazzari, che rimarrà in carica sino alla prossima Assemblea dei Soci. Il prof. Lazzari è stato altresì nominato componente e Presidente del Comitato per il Controllo Interno e Rischi.

Con la nomina del neo Consigliere viene totalmente reintegrata la composizione del Consiglio di Amministrazione in seguito alle dimissioni di Maurizio Di Maio, cui il Consiglio ha rivolto unanime apprezzamento per il lavoro svolto durante la sua permanenza in carica.

Valter Lazzari è professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari presso la LIUC - Università Cattaneo, Castellanza (VA) dal 2000, di cui ricopre la funzione di Rettore dal novembre 2011, nonché Docente Senior di Banking and Finance alla SDA Bocconi, Milano dal 1994. E’ autore di numerose pubblicazioni in area finanziaria, bancaria e di strategia.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:,
Leggi tutto >>

MPS: Nuove misure a supporto dei pagamenti per le imprese agroalimentari

23 ottobre 2012, 16:05

Muta il contesto normativo della compravendita nel mondo agroalimentare e Banca Monte dei Paschi di Siena risponde con immediatezza alle necessità creditizie delle imprese operanti nel comparto attraverso “Gestione agricoltura”. Si tratta di uno strumento finanziario già disponibile, flessibile e adeguato a sostenere il capitale circolante della gestione caratteristica dell’azienda agraria.

 
Il contesto normativo - Dal 24 ottobre, infatti, diventerà operativo l’articolo 62 del decreto legge sulle liberalizzazioni (il d.l n.1/2012) che introduce regole precise nelle relazioni commerciali dei prodotti agricoli e alimentari. In particolare, al comma 3 dell’articolo 62 la nuova normativa  introduce l’obbligo di contenere i tempi di pagamento nei termini di 30 e 60 giorni a decorrere dall’ultimo giorno del mese di ricevimento della fattura (l’oscillazione tra i 30 e i 60 giorni nei termini è legata alla natura del prodotto, cioè se deteriorabile o meno; da tale regime sono esclusi i conferimenti di prodotti agricoli ed ittici in cooperative).

Le azioni di BMps - In questo contesto, Banca Monte dei Paschi di Siena - consapevole delle nuove esigenze di liquidità espresse dalle imprese e alla luce dei tempi di pagamento sempre più  marcati previsti dalla legge - ha deciso di mettere a disposizione l’assistenza necessaria attraverso i propri specialisti. Le nuove norme, di fatto, avranno un forte impatto sui flussi finanziari delle imprese della filiera agroalimentare, attive sia nella fase di produzione che di trasformazione e commercializzazione. Per queste ragioni BMps ha valutato un intervento immediato ed esaustivo, confermando il proprio supporto al mondo produttivo agroalimentare e zootecnico proponendo con “Gestione agricoltura” un prodotto che consente alle imprese di gestire anche le esigenze derivanti dalle anticipazioni finanziarie.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: MPS
Tags:,
Leggi tutto >>

Antonveneta e Unindustria Treviso: plafond dedicato per far fronte agli impegni economici di fine anno

23 ottobre 2012, 15:53

Banca Antonveneta (Gruppo Montepaschi) e Unindustria Treviso hanno firmato un importante accordo con lo scopo di offrire alle imprese associate finanziamenti a condizioni agevolate per far fronte ai numerosi pagamenti che si concentrano a fine esercizio.  

I finanziamenti avranno durata semestrale, con rimborso rateale mensile a partire da gennaio 2013. L’accordo prevede l’indicizzazione del tasso di interesse all’Euribor a tre mesi più uno spread variabile legato al rating dell’azienda, spese di istruttoria contenute e tempi ridotti per la valutazione delle richieste, grazie alle consolidate relazioni tra Banca Antonveneta e l’area finanza dell’Associazione.

In questo periodo la liquidità è un problema  per molte piccole imprese – spiega Riccardo Arnaboldi, Vicepresidente di Unindustria Treviso delegato alla Finanza – che si aggrava quando vi sono esborsi consistenti di natura fiscale, retributiva e contributiva di fine esercizio per stipendi, premi, imposte, contributi. L’accordo con Antonveneta” continua Arnaboldi “mette a disposizione delle imprese delle risorse aggiuntive a condizioni agevolate così da sostenerle in un momento di possibile crisi nella gestione della tesoreria aziendale. Ciò potrà consentire alle aziende di concentrarsi maggiormente sulla loro attività caratteristica, evitando di doversi concentrare su ulteriori problemi straordinari di natura finanziaria”.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Antonveneta
Tags:, ,
Leggi tutto >>

«Banco Popolare 2011/2017 “TassoMisto Cap&Floor BancoPosta” Serie 2», revocato incarico di Price Maker a ING Belgium

23 ottobre 2012, 10:36

Banco Popolare Società Cooperativa («Banco Popolare») in qualità di soggetto emittente […] comunica che dal 22 ottobre 2012 è stato revocato a ING Belgium SA/NV il mandato a svolgere l’attività di Price Maker a spread di emissione sul Mercato Telematico delle Obbligazioni (MOT). Pertanto, a partire dalla stessa data, è presente sul MOT, in qualità di Price Maker a spread di emissione, soltanto BNP Paribas.

Sarà cura di Banco Popolare, o dei soggetti dallo stesso incaricati, informare il mercato del raggiungimento per effetto degli acquisti da parte dei Price Maker a spread di emissione, di una soglia pari al 100% dell’Importo Massimo Riacquistabile alle condizioni di prezzo sopra indicate.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Accordo Banca di Trento e Bolzano e EOS

22 ottobre 2012, 19:35

Organizzazione Export Alto Adige della Camera di commercio di Bolzano e Banca di Trento e Bolzano hanno firmato oggi un accordo che mette a disposizione delle PMI alto atesine da un lato un plafond di 50 milioni di euro e dall’altro un supporto operativo con strumenti finanziari e consulenziali alle imprese che intendono avviare nuovi percorsi su mercati esteri. L’obiettivo dell’accordo è in linea con quanto emerso dal tavolo promosso sul tema dalla Provincia Autonoma di Bolzano.

Le imprese locali potranno beneficiare di servizi di assistenza sui mercati coperti dalla rete internazionale del Gruppo Intesa Sanpaolo in oltre 40 paesi del mondo e poter accedere a linee di finanziamento studiate appositamente per varie tipologie di interventi all’estero.

L’accordo prevede la possibilità da parte delle imprese di rivolgersi allo sportello dedicato da EOS allo studio di realizzabilità del progetto o della trattativa, avvalendosi della collaborazione e della consulenza di personale specializzato di EOS e della Banca che mette a disposizione una serie di servizi e finanziamenti per facilitare l’accesso ai mercati internazionali.

EOS e BTB puntano a collaborare con le aziende che già hanno una proiezione internazionale ed ad accompagnare le aziende che per la prima volta cercano nuovi mercati di sbocco o vogliono valutare possibili partnership commerciali con controparti estere. All’estero il Gruppo Intesa Sanpaolo può contare su 1562 filiali in più di 40 paesi del mondo. Questa rete è a disposizione delle aziende anche in fase di primo contatto con il mercato estero.

[…]

Leggi il comunicato stampa

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

BNL – SACE: 250 milioni per la crescita delle imprese sui mercati internazionali

22 ottobre 2012, 18:49

BNL Gruppo BNP Paribas e SACE annunciano la firma di un accordo che mette a disposizione delle imprese italiane una linea di credito da € 50 milioni di nuovi finanziamenti a breve termine, per aumentare la competitività delle aziende e la loro crescita all’estero.

[…]

Sale a € 250 milioni il plafond complessivo destinato da BNL e SACE all’internazionalizzazione delle imprese

[…]

La partnership permetterà a tutte le imprese con fatturato non superiore a € 250 milioni - generato per più del 10% all’estero - di richiedere e accedere a crediti bancari, erogati da BNL e garantiti da SACE fino al 70%. I finanziamenti dovranno avere durata compresa tra 6 e 12 mesi e valore tra € 50 mila e € 2,5 milioni. Tutto ciò per migliorare la gestione del capitale circolante, cruciale in un
momento di rallentamento globale e scarsa propensione dell’impresa verso nuovi investimenti industriali, e per sostenere la competitività dell’offerta aziendale.

[…]

«L’insufficienza del credito è tra i nodi più pressanti da sciogliere per consentire alle imprese di tornare su un percorso di crescita e richiede azioni di risposta concertate tra più soggetti – ha dichiarato Raoul Ascari -. L’accordo di oggi rafforza la collaborazione di SACE con il sistema bancario italiano, un’esperienza positiva che ci permette di sostenere progetti di sviluppo per un
bacino sempre più ampio di Pmi. È proprio a questo segmento, più esposto alle difficoltà congiunturali, che guardiamo oggi con particolare attenzione, con una serie di iniziative concepite per rendere l’offerta assicurativo-finanziaria di SACE più flessibile e accessibile, affinché possa diventare un alleato per affrontare una crisi destinata a durare ancora a lungo
».

SACE ha recentemente lanciato PMI NO-STOP, iniziativa dedicata esclusivamente alle imprese di piccola e media dimensione, segmento strategico dell’industria italiana e strutturalmente più esposto alle conseguenze della crisi. Obiettivo dell’iniziativa è offrire alle Pmi un one stop shop per rispondere alle sfide poste dalla congiuntura avversa: […]

 

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BNL
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

In mostra a Mantova i capolavori del Novecento di Banca Monte dei Paschi di Siena e Fondazione Banca Agricola Mantovana

22 ottobre 2012, 18:39

Documentare stili e gusti del Novecento artistico italiano sotto la lente curiosa e avvertita di un sapiente collezionismo. Nasce da questo assunto la sorprendente mostra, dal titolo “Dipinti, sculture e disegni del Novecento. Esperienze di collezionismo nelle raccolte della Banca Monte dei Paschi di Siena e della Fondazione Banca Agricola Mantovana”, che i due enti promotori allestiranno a Mantova, nelle Fruttiere della villa gonzaghesca, dall’11 novembre 2012 al 24 febbraio 2013, e nella quale saranno presentati artisti tra i più autorevoli del XX secolo, da Carlo Carrà a Ottone Rosai, da Giorgio Morandi a Filippo De Pisis, da Gino Severini a Giorgio De Chirico.

ùLa mostra, a cura di Barbara Cinelli e Donatella Capresi, con la collaborazione di Daniela Sogliani per la sezione mantovana, promossa da Comune di Mantova, Museo Civico di Palazzo Te, Banca Monte dei Paschi di Siena e Fondazione Banca Agricola Mantovana, con il patrocinio della Regione Lombardia, è organizzata dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te e dalla stessa Banca Monte dei Paschi di Siena.  

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: MPS
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Banca del Monte di Lucca allarga la compagine sociale e si rafforza per una nuova strategia di crescita nel Gruppo Banca Carige

22 ottobre 2012, 15:08

I Presidenti della Banca CARIGE, Giovanni Berneschi, della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Alberto Del Carlo, e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Arturo Lattanzi, hanno sottoscritto oggi appositi Accordi che, subordinatamente alle necessarie autorizzazioni delle Autorità di Vigilanza, prevedono l’ingresso della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca nel capitale della Banca del Monte di Lucca, consolidata realtà bancaria espressa dal territorio. Nell’operazione, la Fondazione Cassa di Risparmio è stata assistita da Banca Imi.

Gli Accordi prevedono l’acquisto da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca di una quota del 20% del capitale della BML dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca che resterà anch’essa socia con il 20% della Banca lucchese, sempre controllata con una quota del 60% dalla Banca CARIGE.

Inoltre tali Accordi contemplano l’impegno ad un rafforzamento patrimoniale della Banca del Monte di Lucca a sostegno di un nuovo Piano Strategico finalizzato ad un significativo sviluppo della partecipata nell’ambito della propria vocazione di “banca rete” del Gruppo, con particolare riferimento al territorio della Provincia di Lucca; strategie che verranno quindi sottoposte, con il parere favorevole della Capogruppo Banca CARIGE, al Consiglio della Banca del Monte di Lucca, guidato dal Presidente Fabrizio Cerbioni.

Saranno conservate le disposizioni pattizie e statutarie che garantiscono la specificità territoriale della Banca del Monte di Lucca, salve le opportune modifiche conseguenti all’ingresso del nuovo socio.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:,
Leggi tutto >>

Banche, oltre 60% sportelli ha già aderito ad accordi per sblocco crediti Pa e investimenti Pmi

22 ottobre 2012, 15:02

La scorsa settimana il Comitato di gestione del Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese ha formalizzato il regolamento operativo del Fondo. Manca ora un ultimo tassello, la pubblicazione del decreto con il regolamento, e il quadro sarà completo.

Intanto, il settore bancario sta facendo la sua parte. Il 63,5% delle banche, in termini di sportelli sul territorio, è pronto a rendere operativo l’accordo per agevolare lo smobilizzo dei crediti delle imprese nei confronti della Pubblica Amministrazione (Pa) e quello per favorire il finanziamento di progetti di investimento in Italia. Si tratta dei due protocolli sottoscritti il 22 maggio tra l’ABI e le Associazioni di impresa, diretti a sostenere le aziende per quanto riguarda lo sblocco dei crediti della Pubblica amministrazione e gli investimenti delle piccole e medie imprese. La lista completa delle banche che hanno già aderito agli accordi è già disponibile da venerdì scorso sul sito dell’ABI www.abi.it . Nel momento in cui il quadro normativo sarà completo le banche potranno procedere per dare avvio alla fase operativa per questi ulteriori aspetti.

Smobilizzo crediti Pa. Per supportare le piccole e medie imprese è previsto un plafond di 10 miliardi di euro. I crediti, che possono essere smobilizzati, devono essere certificati come certi, liquidi ed esigibili. […]

Progetti investimenti Italia. Anche in questo caso è di 10 miliardi di euro il plafond per il finanziamento delle Pmi. L’intervento è reso possibile anche grazie alla liquidità messa a disposizione dalla Bce, tramite operazioni straordinarie di rifinanziamento con durata fino a 3 anni. […]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

UniCredit emette benchmark subordinato a 10 anni per 1,25 miliardi di Euro

22 ottobre 2012, 15:00

UniCredit (Baa2/BBB+/A-) ha lanciato oggi una nuova emissione benchmark subordinata della tipologia "lower tier 2" con scadenza a 10 anni e importo pari a 1,25 miliardi di Euro.

Il prestito paga una cedola del 6,95% e ha un prezzo di emissione pari a 99,916% equivalente a uno spread di 510 bps sopra il tasso swap di pari scadenza.

UniCredit Corporate & Investment Banking, Credit Suisse e Goldman Sachs International hanno curato il collocamento ricoprendo il ruolo di joint bookrunners.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Unicredit
Tags:, ,
Leggi tutto >>

MEF e ABI firmano la Convenzione per facilitare ulteriormente l’accesso alla liquidità per le imprese creditrici delle pubbliche amministrazioni

22 ottobre 2012, 10:04

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Associazione Bancaria Italiana hanno siglato oggi la convenzione che permette l’accesso da parte delle banche e degli intermediari finanziari alla piattaforma elettronica per la certificazione dei crediti verso le amministrazioni pubbliche.

Il collegamento tra la piattaforma elettronica pubblica e il sistema finanziario permette a banche e intermediari finanziari di verificare direttamente lo stato del credito, velocizzando e semplificando le procedure di anticipazione o sconto per le imprese fornitrici della pubblica amministrazione.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

Intesa Sanpaolo: accordo con i sindacati per lo sviluppo della produttività

19 ottobre 2012, 19:39

Intesa Sanpaolo, con riferimento all’accordo raggiunto con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, sottolinea il significativo sforzo compiuto dalle parti per definire una serie importante di soluzioni e misure per il miglioramento della produttività e la crescita dell’efficienza aziendale, rese indispensabili dal deterioramento del quadro economico e dai cambiamenti normativi intervenuti in materia di lavoro. L’accordo sottoscritto va nella direzione di migliorare la produttività aziendale e, al tempo stesso, di sostenere l’occupazione, anticipando di fatto gli obiettivi generali in discussione tra le parti sociali nel Paese proprio sul tema della produttività.

[…]

Gli accordi sottoscritti, unitamente ad altre misure già individuate, consentiranno al Gruppo di raggiungere gli obiettivi previsti in termini di contenimento dei costi nonostante le recenti riforme normative in materia di lavoro.

La Banca ha posto al centro dell’accordo la necessità di migliorare l’efficienza, che non può prescindere da una maggiore flessibilità delle prestazioni e degli orari, presupposto inderogabile per raggiungere i requisiti che possano consentire alle banche italiane di confrontarsi con gli standard europei del settore.

Come già comunicato da tempo agli interessanti, è stata inoltre confermata l’assunzione a tempo indeterminato degli apprendisti. Nel periodo gennaio 2007 - agosto 2012 Intesa Sanpaolo ha effettuato oltre 12.000 assunzioni, per la quasi totalità giovani.

Di questi 12.000, 4.800 sono stati assunti con contratto di apprendistato. Il tasso di conferma degli apprendisti è stato del 99,7%, un dato ampiamente al di sopra della media. Intesa Sanpaolo ribadisce, una volta di più, la propria attenzione ai giovani e alla loro formazione professionale.

Leggi il comunicato stampa

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Villafranca di Medolla torna ad avere una chiesa dopo il terremoto

19 ottobre 2012, 18:27

Villafranca di Medolla torna ad avere una chiesa. Il terremoto che ha colpito l’Emilia lo scorso maggio ha reso inagibili tutte le chiese della zona tra cui quella di San Bartolomeo che ha subìto ingenti danni con un crollo parziale dello storico edificio. Per far fronte alle esigenze della comunità è stato sviluppato il progetto di una piccola chiesa temporanea in modo da riaprire in tempi rapidi un luogo di culto. Oggi si è tenuta la presentazione ufficiale dei lavori che hanno preso il via il 26 settembre e si completeranno entro la prima metà di novembre. Presenti il Vescovo di Modena mons. Antonio Lanfranchi, il Sindaco di Medolla Filippo Molinari, il Vice Presidente della Provincia Mario Galli, il Consigliere del Banco Popolare Claudio Rangoni Machiavelli e il Parroco don Davide Sighinolfi.

Il progetto, reso possibile grazie a un contributo della Fondazione di Culto Banco S.Geminiano e S.Prospero, prevede la realizzazione di una chiesa per circa cento fedeli con dimensioni in pianta di 9,50 x 21,50 metri. Il nuovo edificio temporaneo sarà realizzato dalla ditta modenese Intertecnica Arredamenti utilizzando un sistema modulare di prefabbricazione leggera basata su innovativi pannelli in vetroresina in grado di garantire un elevato confort abitativo e semplicità di montaggio e smontaggio.

La nuova chiesa, seppur temporanea, avrà le caratteristiche funzionali ed estetiche di un vero edificio e un domani - risolta l’emergenza terremoto - potrà essere riconvertita in una nuova struttura necessaria alla comunità parrocchiale oppure smontata e ricostruita in altri luoghi.

L’importo necessario al finanziamento del progetto, messo a disposizione dalla Fondazione, deriva in parte da una raccolta fondi promossa dal Banco Popolare subito dopo il sisma, in parte dalla donazione benefica e dalla rinuncia al gettone di presenza dei componenti dei Comitati Territoriali di Modena e Verona, istituiti all’interno del Gruppo per agevolare il dialogo con il territorio.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:, ,
Leggi tutto >>
Pagina 10 di 91« Prima...91011...20...Ultima »
/div