Banca d’Italia

Banca d’Italia: “Falsa l’affermazione del Codacons”

18 febbraio 2013, 13:22

Si fa riferimento a quanto affermato con nota odierna dal Codacons sul presunto mancato deposito presso il Tar da parte della Banca d’Italia del parere reso dalla Banca al Ministero dell’Economia e delle Finanze in ordine all’emissione dei Nuovi Strumenti Finanziari.

L’affermazione è falsa.

Con ordinanza emessa in data 8 febbraio u.s. il Presidente della III sezione del Tar del Lazio ha  ordinato al Ministero dell’Economia e delle Finanze e non alla Banca d’Italia di depositare il  documento.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:, ,
Leggi tutto >>

L’Eurosistema introduce la seconda serie di banconote in euro: la serie "Europa"

8 novembre 2012, 14:49

La Banca centrale europea (BCE) e le banche centrali nazionali (BCN) dell’Eurosistema annunciano l’introduzione di una seconda serie di banconote in euro che avverrà gradualmente nel corso dei prossimi anni, a partire dal taglio da €5 che sarà mostrato integralmente il 10 gennaio 2013 e sarà immesso in circolazione a partire da maggio 2013.

[…]

La serie è il risultato dei progressi tecnologici realizzati nel settore delle banconote dopo l’introduzione della prima serie, oltre dieci anni fa. Le caratteristiche di sicurezza sono state perfezionate, rendendo le banconote ancora più sicure. Oggi sono state rivelate tre nuove caratteristiche: la filigrana con ritratto, l’ologramma con ritratto e il numero verde smeraldo.

Le nuove banconote costituiscono un’evoluzione. Mostreranno gli stessi disegni della prima serie (ispirata al tema “Epoche e stili”) e gli stessi colori dominanti, con modifiche dovute agli avanzati elementi di sicurezza. Saranno facilmente distinguibili dai biglietti della prima serie. La scala dei tagli resterà immutata, ovvero €5, €10, €20, €50, €100, €200 e €500, e l’introduzione avverrà in ordine ascendente. Alla banconota da €5 seguirà quindi il biglietto da €10 e a seguire gli altri.

La prima serie circolerà insieme alle nuove banconote, ma sarà progressivamente ritirata dalla circolazione e infine dichiarata fuori corso. La data in cui cesserà di avere corso legale sarà annunciata con largo anticipo. I biglietti della prima serie manterranno valore e potranno essere cambiati presso le BCN dell’Eurosistema in qualsiasi momento.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa: la storia, il presente ed il futuro

2 novembre 2012, 10:07

La Banca d’Italia ha pubblicato gli atti della conferenza sulla “Legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa: la storia, il presente, il futuro”, tenutasi in Banca d’Italia il 14 ottobre 2011, nel corso della quale è stata presentata e sottoposta alle osservazioni dei discussant e dei partecipanti, l’edizione provvisoria di una ricerca, condotta dalla Consulenza legale nell’ambito delle celebrazioni per il centocinquantenario dell’Unità d’Italia, sulla Storia della legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa - Dall’Unità d’Italia al 2010.

[…]

Atti della conferenza tenutasi a Roma il 14 ottobre 2012, ottobre 2011

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Simulazione continuità operativa per il settore finanziario – 2012

25 ottobre 2012, 18:45

Il 23 ottobre 2012 si è conclusa la quinta simulazione di continuità operativa per  gli operatori  con rilevanza sistemica del settore finanziario italiano, progettata per  valutare e migliorare la capacità di gestire situazioni di crisi operativa su larga scala.

Alla simulazione hanno partecipato la Banca d’Italia, in veste di coordinatore del  CODISE, gruppo di coordinamento delle iniziative per la gestione di eventuali crisi  operative del sistema finanziario italiano, la CONSOB, i principali gruppi bancari e le  società che gestiscono le infrastrutture rilevanti per l’ordinato funzionamento del  sistema finanziario, la Banca Centrale olandese e la Protezione Civile Italiana.

La simulazione ha ipotizzato un attacco informatico contro il settore finanziario con impatti significativi sull’esecuzione dei pagamenti e sulle condizione di  liquidità  delle banche, in una situazione caratterizzata da un elevato tasso di assenza del  personale. 

L’esercitazione ha consentito di verificare l’affidabilità delle procedure di  gestione delle crisi presso i singoli partecipanti alla simulazione e la capacità di coordinamento degli interventi per l’intera piazza finanziaria italiana da parte del  CODISE; particolare attenzione è stata dedicata alle iniziative di informazione nei  confronti del pubblico.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:,
Leggi tutto >>

La Banca d’Italia pubblica il quaderno didattico "La moneta e gli strumenti di pagamento alternativi al contante"

17 ottobre 2012, 16:06

Nel quadro del programma di educazione finanziaria nelle scuole, avviato dalla Banca d’Italia d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è stato realizzato un quaderno didattico per gli alunni delle scuole secondarie di secondo grado: "La moneta e gli strumenti di pagamento alternativi al contante".

Dopo la pubblicazione del quaderno didattico per la scuola primaria, questo è il secondo volume della collana dei "Quaderni didattici della Banca d’Italia" che sarà completata a breve con un opuscolo dedicato ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Le scuole interessate ad aderire al progetto possono rivolgersi agli Uffici Scolastici Regionali.

Quaderno didattico

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:,
Leggi tutto >>

I criteri di valutazione del “divieto di interlocking”

20 aprile 2012, 19:39

L’art. 36 del d.l. “Salva Italia” ha introdotto il divieto di assumere o esercitare cariche tra imprese o gruppi di imprese concorrenti operanti nei mercati del credito, assicurativo e finanziario (cd. “divieto di interlocking”). La norma, che risponde all’esigenza di evitare situazioni potenzialmente lesive della concorrenza, presenta alcuni elementi di complessità sotto il profilo applicativo.

[…]

Per promuoverne un’applicazione agevole e uniforme da parte del mercato e assicurare trasparenza e coordinamento dell’operato delle Autorità di Vigilanza che sono chiamate a garantirne il rispetto, la Banca d’Italia, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa e l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo pubblicano oggi sui propri siti web i criteri ai quali ‐ in attesa di ulteriori chiarimenti normativi ‐ si atterranno, ciascuna per il proprio settore di competenza, qualora debbano valutare la sussistenza di cariche incrociate in violazione della legge.

[…]

Sul sito della Banca d’Italia il documento è disponibile al seguente indirizzo: http://www.bancaditalia.it/vigilanza/att‐vigilanza/accordi‐altre‐autorita/accordi‐aut‐italiane

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

24-25 marzo 2012: “XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA”

20 marzo 2012, 21:41

Sabato 24 e domenica 25 marzo la Banca d’Italia partecipa, per il quarto anno, alla Giornata FAI di Primavera, giunta alla sua XX edizione.

Per l’occasione, il pubblico potrà visitare alcuni siti della Banca d’Italia. In particolare:

  • il complesso del Tuscolano a Roma (Largo Volumnia, 2), dove sarà possibile visitare l’Acquedotto Claudio - Felice
  • la sede di Milano (via Cordusio, 5), dove si potranno contemplare, tra l’altro, i Dioscuri di Giò Pomodoro e alcuni capolavori di Balla, Guttuso e Hayez
  • la sede di Bari (Corso Cavour, 4), inaugurata nel 1932, uno tra i più significativi edifici d’epoca della città
  • la filiale di Lecce (via R.S. Consiglio, 5) realizzata nel centro storico della città nel 1903 e recentemente restaurata

La partecipazione della Banca d’Italia alla XX edizione della Giornata FAI di Primavera si inscrive nel quadro più generale dell’iniziativa FAI, che per quest’anno prevede la possibilità di visitare gratuitamente 670 monumenti su tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è quello di diffondere la conoscenza dell’immenso patrimonio artistico italiano, spesso custodito in edifici normalmente non accessibili al pubblico.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:,
Leggi tutto >>

Banca d’Italia: non esiste progetto per anticipare i pagamenti a creditori PA

29 febbraio 2012, 21:13

In relazione all’articolo dal titolo Imprese, un piano da 20 miliardi, pubblicato nella prima pagina del quotidiano “la Repubblica” di oggi, si precisa che non esiste alcun “progetto Tesoro-Bankitalia” per anticipare i pagamenti alle aziende creditrici della Pubblica Amministrazione  attraverso operazioni di rifinanziamento del sistema bancario,

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Banca d’Italia: positivi i risultati dello “stress test” sulle banche italiane

15 luglio 2011, 20:02

I cinque gruppi bancari italiani che hanno partecipato allo stress test europeo (UniCredit, Intesa Sanpaolo, Monte dei Paschi di Siena, Banco Popolare e UBI Banca) hanno superato con ampio margine il valore di riferimento del 5 per cento. Le banche coinvolte rappresentano oltre il 62 per cento del totale dell’attivo del sistema bancario nazionale. L’esercizio conferma l’adeguatezza della capitalizzazione delle banche italiane e la capacità di assorbire l’impatto di un forte deterioramento delle attuali condizioni macroeconomiche e di mercato.

[…]

Anche un ulteriore inasprimento del rischio sovrano non intaccherebbe la solidità delle banche italiane.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:,
Leggi tutto >>

Intervento del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi per il Banco Emiliano Romagnolo

6 dicembre 2010, 22:03

La Banca d’Italia ha annunciato che i Commissari straordinari del Banco Emiliano Romagnolo hanno deliberato la sospensione del pagamento delle passività di qualsiasi genere, compresa la restituzione degli strumenti finanziari alla clientela

La sospensione è prevista per il periodo massimo di un mese, ma sono possibili eventuali proroghe.

La decisione è stata resa necessaria perché nonostante gli amministratori straordinari nominati per fare fronte alla grave situazione della banca abbiano compiuto tutti gli sforzi possibili, si registra ancora una insufficienza delle disponibilità liquide per far fronte alle passività in scadenza e all’impossibilità di attivare canali alternativi di sostegno finanziario.

Gli Organi straordinari, con la supervisione della Banca d’Italia, stanno operando per realizzare un piano di intervento che coinvolga il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, per tutelare gli interessi dei clienti della banca.

Leggi il comunicato stampa

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Il Governatore della Banca d’Italia incontra il ministro tedesco per l’Economia e la Tecnologia

16 novembre 2010, 15:25

Il Governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, ha incontrato il Ministro federale tedesco per l’Economia e la Tecnologia Rainer Brüderle, in visita ufficiale a Roma.

Nell’incontro, oltre a commentare le decisioni prese nel corso del G20 di Seul (ed in particolare ai dati presentati dal Financial Stability Board sulla regolamentazione finanziaria internazionale), Draghi e Brüderle hanno discusso sulle ipotesi di riforma del mercato finanziario dell’Unione europea e della revisione del Patto di Stabilità.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:
Leggi tutto >>

Banca d’Italia: Smentita vendita Bonifiche Ferraresi

9 novembre 2010, 8:11

La Banca d’Italia ha rilasciato un comunicato in cui smentisce le voci di una possibile vendita delle sue quote di partecipazione in Bonifiche Ferraresi:

Con riferimento a notizie di stampa, la Banca d’Italia rende noto che non sono in corso iniziative per la vendita della sua partecipazione in Bonifiche Ferraresi S.p.A.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Banca Carim in amministrazione controllata

4 ottobre 2010, 18:01

La Banca d’Italia ha rilasciato un comunicato in cui annuncia la messa in amministrazione controllata di Banca Carim - Cassa di Risparmio di Rimini Spa:

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze con decreto del 29 settembre 2010, emanato su proposta della Banca d’Italia, ha disposto lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e di controllo della Banca CARIM, Cassa di Risparmio di Rimini Spa, e la sottoposizione della stessa ad amministrazione straordinaria per gravi irregolarità nell’amministrazione e violazioni normative, gravi perdite patrimoniali nonché per gravi inadempienze nell’esercizio dell’attività di direzione e coordinamento del gruppo bancario, con particolare riferimento alla controllata Credito Industriale Sammarinese (CIS).

Con provvedimento della Banca d’Italia del 30 settembre 2010 sono stati nominati gli organi della procedura: dott. Piernicola Carollo e rag. Riccardo Sora, quali Commissari straordinari, prof. Marco d’Alberti, prof. Giovanni Ossola e prof. avv. Matteo Rescigno quali componenti il Comitato di sorveglianza. Gli organi straordinari si sono insediati in data 4 ottobre 2010.

La gestione della banca è affidata agli organi straordinari, che operano sotto la supervisione della Banca d’Italia.

La clientela può continuare ad operare come in precedenza con la Carim che prosegue regolarmente la propria attività.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca d'Italia
Tags:,
Leggi tutto >>
/div