Banca Carige guarda al futuro: rafforzamento patrimoniale, interventi sui costi e investimenti

25 febbraio 2013, 20:34

In attesa dei risultati definitivi dell’esercizio 2012 e dell’aggiornamento del piano strategico a medio termine, che sarà effettuato nei prossimi mesi, il Consiglio di Amministrazione di Banca Carige, tenutosi sotto la presidenza di Giovanni Berneschi, ha approvato in data odierna, su proposta del Direttore Generale Ennio La Monica, le linee di un piano di rafforzamento della struttura patrimoniale ed economica del Gruppo. Tale piano prevede interventi sul patrimonio, sulla struttura dei costi e sulla rete distributiva.

Per quanto concerne il patrimonio, il Consiglio di Amministrazione ha condiviso l’esigenza di un adeguamento patrimoniale per un importo di complessivi 800 milioni, da realizzarsi, parte attraverso la cessione di taluni assets non strategici e non funzionali all’attività core del Gruppo e, per la parte residua, attraverso un aumento di capitale da offrire in opzione agli azionisti.

[…]

Pertanto, rispetto a quanto comunicato al mercato in data 21 maggio 2012, nel bilancio consolidato si determina un beneficio economico non ricorrente di 259,3 milioni anziché di 715 milioni. Invece, la riduzione del beneficio previsto a livello patrimoniale è minore, da 601 milioni a 259,3 milioni, a motivo dei 114 milioni di imposte differite passive già computate nel patrimonio di vigilanza.

Peraltro, il Progetto di Riorganizzazione vede confermati i 715 milioni complessivi di benefici economici non ricorrenti attesi per i bilanci individuali di Banca Carige e di Banca Carige Italia, determinati rispettivamente in 456,5 milioni e in 259,3 milioni. Ciò oltre al beneficio, in termini di minori imposte da versare, che si determinerà nei prossimi anni con il progressivo ammortamento fiscale degli avviamenti connessi agli sportelli conferiti per un importo di circa 28 milioni annui.

[…]

I principali interventi riguardano: accantonamenti aggiuntivi a presidio del rischio di credito; aumento delle riserve tecniche e del margine di solvibilità di Carige Assicurazioni; completa definizione dei contenziosi fiscali pregressi; impairment degli investimenti in società bancarie e finanziarie inferiori al 10% del loro capitale.

[…]

Il disegno complessivo di rafforzamento dei presidi patrimoniali ed economici del Gruppo pone le basi per un’ulteriore fase di crescita nei prossimi anni e consente di disporre delle risorse necessarie per rinnovare il modello distributivo, continuando a supportare l’economia, in particolare le piccole e medie imprese e le famiglie.

Leggi il comunicato stampa

How this post make you feel?
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid
VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, ,


No comments yet.

Leave a comment

/div