Archive for luglio, 2012

Banca Mediolanum: Risultati 1° semestre 2012

31 luglio 2012, 19:38

Il Consiglio di Amministrazione di Mediolanum S.p.A ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2012.

I RISULTATI DEL GRUPPO nel primo semestre dell’anno vedono confermato il buon andamento del business e sono stati positivamente influenzati dal forte aumento dei ricavi ricorrenti anno su anno (commissioni di gestione e margine da interessi), delle commissioni di performance, e dai proventi da investimenti al fair value, che nel semestre hanno più che compensato le perdite registrate nell’intero anno 2011.
In funzione di quanto sopra esposto:

  • L’Utile Netto è stato di Euro 217,5 milioni, +125% rispetto al risultato dello stesso periodo dell’anno scorso;
  • L’Utile Netto del mercato domestico è stato pari a Euro 210,0 milioni, +116% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso;
  • Il totale delle Masse gestite e amministrate si è attestato a Euro 49.085 milioni, in crescita del 5% rispetto al saldo al 30 giugno 2011 e del 6% rispetto al saldo di inizio anno.

Più nel dettaglio, relativamente a Banca Mediolanum:

  • La Raccolta Netta è stata positiva per Euro 1.760 milioni complessivi. Particolare attenzione merita il dato di raccolta netta di Fondi e gestioni, positiva per Euro 869 milioni, in netta controtendenza con il resto del mercato;
  • Il numero di Promotori Finanziari al 30 giugno 2012 è pari a 4.432 unità;
  • Il totale dei Clienti al 30 giugno 2012 si attesta a 1.049.300;
  • I Conti correnti e di deposito al 30 giugno 2012 hanno raggiunto un totale di circa 676.500 unità, con un incremento del 17% rispetto alla stessa data dell’anno scorso e dell’8% da inizio anno.

Per quanto riguarda Banca Esperia, vanno segnalati in particolare:

  • Utile Netto di Euro 3,8 milioni (Euro 1,9 milioni di pertinenza del Gruppo Mediolanum), +208% rispetto al periodo corrispondente del 2011;
  • Masse amministrate per Euro 13.225 milioni (Euro 6.612 milioni quota Mediolanum), -4% rispetto al 30 giugno 2011 ma +3% da inizio anno.

Con riferimento al Settore Estero:

  • L’Utile Netto è stato pari a 7,4 milioni di euro, in notevole miglioramento rispetto alla perdita di 0,4 milioni registrata nel primo semestre 2011;
  • Le Masse gestite e amministrate si sono attestate a Euro 2.014 milioni, sostanzialmente invariate rispetto al 30 giugno 2011 (+4% da inizio anno).

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca Mediolanum
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

4.5 milioni di euro per le micro imprese della Calabria grazie all’accordo sottoscritto tra il FEI e Banca di Credito Cooperativo Mediocrati (BCCM)

31 luglio 2012, 18:12

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e la Banca di Credito Cooperativo Mediocrati (“BCC Mediocrati”) hanno siglato un accordo volto a sostenere le micro-imprese, in particolare i lavoratori autonomi della regione Calabria.

L’operazione rappresenta la 20° conclusa a livello europeo nell’ambito dell’iniziativa “Strumento Europeo Progress Microfinanza” (Progress Microfinanza) finanziata dalla Commissione europea e dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) e  gestita dal  FEI.

BCC Mediocrati, già attiva nel settore della microfinanza, è il primo istituto bancario italiano a beneficiare di questa iniziativa. Grazie a Progress Microfinanza, la BCC Mediocrati fornirà fino a 4,5 milioni di euro di ‘micro prestiti’ a favore di circa 180 imprese locali, in particolare quelle gestite da donne, giovani, imprenditori autonomi e minoranzeetniche, che spesso sono escluse dal sistema bancario tradizionale.

L’operazione contribuirà inoltre al mantenimento dei livelli di occupazione ed alla creazione di nuovi posti di lavoro, stimolando l’imprenditorialità e lo sviluppo nel Sud Italia.

Le micro-imprese che desiderassero accedere ad un micro-prestito nell’ambito di Progress Microfinanza dovranno mettersi in contatto con le filiali di BCC Mediocrati che forniranno tutte le informazioni necessarie.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banche di Credito Cooperativo
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

Finanziamenti Bei e Intesa Sanpaolo per le imprese

30 luglio 2012, 20:17

La Banca europea per gli investimenti (BEI) e il Gruppo Intesa Sanpaolo hanno definito sei nuovi accordi per finanziamenti a medio-lungo termine a imprese italiane per un importo complessivo pari a 670 milioni di euro. L’iniziativa si inserisce nell’ambito dei rapporti consolidati tra BEI e Intesa Sanpaolo ed è volta a rafforzare ulteriormente il supporto offerto al settore produttivo italiano, a mitigare gli effetti della crisi finanziaria e contribuire all’avvio del processo di ripresa.

All’interno del plafond di 670 milioni di euro messi a disposizione dalla BEI sono stati individuati sei settori di intervento che coinvolgeranno nello specifico alcune società del Gruppo Intesa Sanpaolo. Oltre ai finanziamenti per le piccole e medie imprese (PMI) e per le Mid-cap, parte delle linee saranno messe a disposizione delle attività sociali e del terzo settore tramite Banca Prossima, parte a investimenti delle aziende per i programmi nel comparto delle energie rinnovabili, alcune linee saranno destinate al finanziamento delle Reti di imprese. Per la prima volta oggetto dei prestiti sarà l’iniziativa Industria 2015, i progetti in ricerca e sviluppo selezionati del Ministero dello sviluppo economico in specifiche aree tematiche.

La collaborazione con il sistema bancario italiano è fondamentale per veicolare la finanza BEI al tessuto produttivo: con queste operazioni Intesa Sanpaolo rafforza il suo ruolo di nostro partner strategico non solo in Italia ma anche nei mercati esteri in cui è presente con la propria rete”, ha commentato Dario Scannapieco, Vice Presidente BEI responsabile per le operazioni in Italia, Malta e Balcani Occidentali. “Oggi più che mai occorre unire le forze per dare una speranza al mondo delle imprese, e siamo quindi particolarmente orgogliosi degli accordi perfezionati con Intesa Sanpaolo, sempre puntualmente attenta a cogliere opportunità e strumenti per riaffermare la centralità della sua azione in Italia”.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Gruppo Carige: approvazione dei risultati del primo semestre 2012

30 luglio 2012, 20:14

Il Consiglio di Amministrazione della Banca Carige S.p.A., presieduto da Giovanni Berneschi, ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2012, illustrata dal Direttore Generale Ennio La Monica.

La gestione nella prima parte dell’anno si è svolta in un quadro di rallentamento dell’economia mondiale e di accentuate tensioni sui mercati finanziari, condizionati dalla crisi dei debiti sovrani di alcuni Paesi europei, tra cui l’Italia, che sono stati oggetto di fenomeni speculativi, nonostante le ingenti misure di risanamento dei conti pubblici poste in essere e nonostante i provvedimenti straordinari di politica monetaria adottati in sede europea e internazionale.

Pur risentendo delle difficoltà del contesto, il Gruppo Carige nei primi sei mesi del 2012 ha mantenuto la propria solidità economica, finanziaria e patrimoniale e il forte presidio commerciale nei territori di insediamento, conseguendo un utile netto in crescita del 20,1% rispetto al primo semestre dello scorso anno ed un aumento della base clienti di circa 6.000 unità.

Il risparmio complessivamente raccolto dalla clientela (AFI) si attesta a 50,5 miliardi. Mentre la raccolta indiretta ha risentito dell’incertezza che ha caratterizzato i mercati finanziari, con un decremento del 5,8% nell’anno e del 3% nel semestre, la raccolta diretta retail (pari a 20,2 miliardi) si è mantenuta stabile rispetto a giugno e dicembre 2011, considerando che nel mese di marzo 2012 è stato integralmente convertito in azioni il prestito obbligazionario convertibile per circa 390 milioni e che nel semestre sono state trasferiti da parte degli Enti pubblici i conti correnti di tesoreria presso la Tesoreria statale, in applicazione della nuova normativa che li riguarda.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Banca Profilo: Approvati i risultati del primo semestre 2012

27 luglio 2012, 19:46

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Profilo S.p.A., riunitosi sotto la Presidenza di Matteo Arpe, ha approvato, tra l’altro, la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2012.

Banca Profilo e le sue controllate, nonostante il difficile scenario macroeconomico nazionale di recessione che ha caratterizzato il primo semestre 2012, chiudono con un risultato della gestione operativa lorda di 5,9 milioni di Euro rispetto ai 2,8 milioni di Euro dello stesso periodo del 2011 (+107,0%) anche a seguito delle azioni di sviluppo del business, intraprese e implementate già nel corso dei precedenti esercizi e continuate nel primo semestre 2012.

In particolare, a fronte di uno scenario di mercato sempre più complesso, sono state avviate numerose iniziative organizzative e tecnologiche sia per ottimizzare l’operatività corrente e svilupparne di nuova, sia a supporto delle strutture di business che a quelle di controllo. In quest’ottica sono proseguite le attività di ricerca e selezione di personale qualificato che hanno portato all’inserimento di nuove risorse all’interno dell’area advisory e dell’area finanza.

In termini di volumi la raccolta totale amministrata e gestita di Banca Profilo e delle sue controllate (inclusiva della raccolta diretta) ha raggiunto i 3.167 milioni di Euro in crescita del 8,1% rispetto ai 12 mesi precedenti e del 7,6% rispetto al 31 dicembre 2011. Considerando la raccolta di clientela della fiduciaria (al netto di quanto depositato in Banca Profilo) il margine di crescita è stato del 5,9% rispetto al primo semestre 2011 e del 9,1% rispetto al dicembre 2011 raggiungendo la soglia dei 4,0 mld di Euro.

[…]

  • Raccolta totale consolidata a 3,2 miliardi di Euro a fine giugno 2012 (+8,1% a/a)
  • Raccolta totale della clientela incluse le attività fiduciarie nette raggiunge i 4,0 miliardi di Euro (+ 5,9% a/a)
  • Ricavi netti consolidati a 28,4 milioni di Euro (+13,2% a/a)
  • Tutte le aree di business del Gruppo evidenziano ricavi in crescita anno su anno: Private Banking +2,8%, Finanza +36,5%, Attività estera +20,1%
  • Costi operativi a 22,5 milioni di Euro (+1,3% a/a)
  • Risultato della gestione operativa raddoppiato a 5,9 milioni di Euro (+107% a/a)
  • Utile netto consolidato a 2,4 milioni di Euro (+3,2% a/a)
  • Confermato elevato livello di solidità patrimoniale con Tier 1 consolidato al 22,8% (23,9% al 30 giugno 2011)

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca Profilo
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Banca Mps disdice l’accordo parasociale relativo alla Banca Popolare di Spoleto

27 luglio 2012, 18:29

Banca Monte dei Paschi di Siena ha comunicato oggi alla Spoleto-credito e servizi Società Cooperativa la disdetta dell’accordo parasociale relativo alla Banca Popolare di Spoleto.  

L’accordo parasociale, stipulato il 30 marzo 2010 tra gli azionisti Spoleto-credito e servizi  Società Cooperativa  e Banca Monte dei Paschi di Siena, aveva ad oggetto 22.972.924 azioni ordinarie  di Banca Popolare di Spoleto, pari al 77,22% del capitale sociale, quotate presso il mercato telematico azionario.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: MPS
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Basilea3: “necessarie misure specifiche di supporto per le PMI”

26 luglio 2012, 21:11

Le principali questioni aperte dello scenario regolamentare e l’analisi d’impatto della normativa prudenziale (Basilea3) sulle piccole e medie imprese sono i due binari su cui si è concentrato il dibattito promosso dall’ABI nel corso del Convegno annuale dedicato all’implementazione della tabella di marcia di Basilea3, in programma oggi e domani a Roma.

La due giorni è partita con una chiara indicazione: ottenere una regolamentazione uniforme e quindi una effettiva unione bancaria a livello europeo sono obiettivi oramai ineludibili per avere più Europa.

Nel convegno organizzato dall’ABI si sono approfonditi i temi che ruotano intorno a Basilea 3 e alle altre regolamentazioni rilevanti per i mercati bancari, con l’obiettivo di cogliere gli elementi di criticità ancora presenti e le possibili linee evolutive con impatto sia sulla gestione bancaria sia nel rapporto banche e imprese.

Tra questi, è emerso che ancora non è assicurata la sincronizzazione temporale della regolamentazione USA con l’UE, e soprattutto negli Stati uniti non sembrano esservi proposte di nuove regole per la gestione del Rischio di liquidità (causa primaria della crisi finanziaria partita proprio oltre oceano).

Ancora non è assicurata una piena comparabilità dei coefficienti patrimoniali.

Pertanto occorre una misura precisa dei rischi, che consenta coerenza, tra intermediari e tra Paesi, nella modalità di computo delle attività di rischio ponderate (RWA). Le modalità con cui viene nel concreto realizzata l’attività di supervisione a livello nazionale devono essere omogeneizzate, anche in termini di modelli interni di valutazione del rischio. Si devono evitare disparità competitive a sfavore delle nostre banche.

E’ rilevante il rischio di vedere vanificata l’impostazione di un mercato EU unico, anche a motivo della recente proposta di introdurre flessibilità nazionali nel fissare requisiti patrimoniali e ponderazioni più severe. Inoltre, in una corsa al livellamento verso l’alto da parte delle diverse Autorità, si potranno determinare gravi ricadute sull’economia reale che necessita del sostegno
bancario.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Intesa Sanpaolo è Main Sponsor del Coni, della squadra olimpica e di Casa Italia a Londra 2012

26 luglio 2012, 18:28

L’accordo, firmato a Milano lo scorso novembre, attribuisce a Intesa Sanpaolo la qualifica di “Main Sponsor Ufficiale” del Coni, della Squadra Nazionale Olimpica Italiana (Italia Team) e di Casa Italia per il triennio 2012-2014, che vede in calendario alcuni fondamentali appuntamenti. Tra questi spiccano  le Olimpiadi di Londra 2012, i Giochi del Mediterraneo a Mersin 2013, in Turchia e le Olimpiadi Invernali di Sochi 2014, in Russia.

Nell’ambito di Casa Italia a Londra, Intesa Sanpaolo sarà presente con uno spazio -  espressione del proprio supporto allo sport e alla sfida dei campioni della nazionale olimpica rappresentati dai quattro atleti Valentina Vezzali, Eleonora Lo Bianco, Giulia Quintavalle e Daniele Molmenti – per coinvolgere il pubblico presente in sfide sportive, giochi e attività a sostegno dei campioni azzurri promuovendo l’eccellenza italiana, valore fondante in cui la Banca si riconosce.

Intesa Sanpaolo sarà anche sponsor unico di Casa Italia Social, il nuovo progetto del CONI per far vivere i contenuti di Casa Italia sui social network in modo diretto e spontaneo entrando in contatto con tutti coloro che seguiranno i giochi olimpici attraverso i canali più innovativi. Il progetto prevede infatti la distribuzione di contenuti, appositamente prodotti durante le Olimpiadi, attraverso una multipiattaforma studiata per essere fruibile da diversi device, sia desktop che mobile.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Il conto corrente UniCredit per le popolazioni colpite dal sisma supera un milione di euro

25 luglio 2012, 18:13

Supera il milione di euro il conto corrente attivato da UniCredit a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto (IBAN: IT 64 O 02008 12930 000399999999 - intestazione “Terremoto in Emilia e Lombardia” e causale “Sostieni le popolazioni colpite”), sul quale stanno confluendo le donazioni dei clienti e dei dipendenti del Gruppo creditizio da tutta Italia.

Ad oggi, infatti, sono stati complessivamente raccolti 1.031.729 euro. UniCredit, dopo averne discusso nel suo Comitato di Sostenibilità, alla presenza di Rappresentanti di Istituzioni locali e di Associazioni di Categoria, ha deciso di mettere a disposizione una prima tranche di 200 mila euro alla Caritas che individuerà alcuni progetti a sostegno delle popolazioni rimaste colpite dal sisma, rivolti principalmente ad attivita’ educative e ricreazionali a favore di giovani e anziani. Grazie alla sua capillare presenza territoriale, infatti, Caritas è in grado di assicurare, sulla base di un coordinamento interdiocesano, un attento monitoraggio delle problematiche di tutti i comuni colpiti dal sisma.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Unicredit
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Da BNL ulteriori iniziative per le imprese vittime del terremoto

24 luglio 2012, 21:59

BNL Gruppo BNP Paribas mette a disposizione delle aziende dell’Emilia Romagna una tranche da 50 milioni di euro, disponibili immediatamente e reiterabili ove fosse ulteriormente necessario, per supportare le esigenze di liquidità finalizzate al ripristino dei livelli produttivi.

Tali risorse rientrano nel plafond da 200 milioni già stanziato dalla Banca a pochi giorni dal sisma dello scorso maggio.

La linea di credito, attivata in via prioritaria per le imprese clienti, prevede la concessione di finanziamenti chirografari a 12 mesi, a condizioni dedicate, rimborsabili trimestralmente, con un iter istruttorio gratuito e particolarmente rapido; nel caso di PMI, l’intervento potrà essere supportato dalla copertura di organismi di garanzia pubblica e privata. Nessuna penale è richiesta per estinzione anticipata, proprio al fine di consentire all’impresa di poter accedere, non appena resi attivabili, agli ulteriori strumenti agevolati a medio e lungo termine, promossi dalla Regione Emilia Romagna in favore dei soggetti colpiti dal sisma, con il contributo del’intero sistema finanziario operante sul territorio regionale.

BNL offre, inoltre, la possibilità alle imprese - per le quali ha già previsto la sospensione del pagamento delle rate fino al 30 settembre (in base al DL 74/2012 cui BNL ha aderito) – di beneficiare di un’ulteriore sospensione per altri 12 mesi, sia per la quota capitale sia per quella interessi.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BNL
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Banca Carige riapre la filiale nel centro di Mirandola

24 luglio 2012, 21:56

Banca Carige festeggia il 25 luglio il ritorno della propria filiale nel centro di Mirandola, dopo i gravissimi danni subiti per il sisma. Installata nei locali provvisori di Via Gramsci, angolo Via Bernardi, l’agenzia verrà inaugurata, alle 17.30, dal Vicedirettore Generale Rete di Banca Carige, Gabriele Delmonte, presenti il Sindaco Maino Benatti, diversi rappresentanti delle Istituzioni locali, oltre al direttore dell’agenzia Mario Bianchi.

Situata in Via Pico 16, in piena Zona Rossa, dopo il sisma la filiale di Banca Carige aveva trasferito temporaneamente l’operatività presso un desk dedicato nell’agenzia di San Giovanni Persiceto. Oggi finalmente torna vicino alla sua sede originaria, ancora inagibile.

[…]

Banca Carige, al momento del sisma, ha messo a disposizione un plafond di 60 milioni di euro di finanziamenti agevolati a privati e imprese danneggiate.

Oltre alle misure creditizie ad hoc, in occasione del ritorno all’operatività dell’agenzia, Carige ha deciso di contribuire alla ricostruzione con una donazione di 50mila euro destinata, secondo le indicazioni dell’Amministrazione Comunale, al ripristino della Civica Biblioteca, istituzione ricca di storia – dotata un fondo librario antichissimo – ed estremamente vitale, tanto che è stata giustamente battezzata la “piazza del sapere” di Mirandola.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Banco Popolare: fusione di Società Gestione Crediti BP

24 luglio 2012, 19:05

Banco Popolare informa che in data odierna, a seguito dell’ottenimento dell’autorizzazione alla fusione rilasciata dalla Banca d’Italia con provvedimento del 4 luglio 2012, è stato iscritto, presso il Registro delle Imprese di Lodi e Verona, il progetto di fusione per incorporazione di Società Gestione Crediti BP S.C.p.A. (“SGC BP”) nel Banco Popolare – Società Cooperativa (“Banco Popolare”) redatto ai sensi degli artt. 2501- ter e 2505 del codice civile (“il Progetto di Fusione”).

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Joint venture Intesa Sanpaolo – Gazprombank

23 luglio 2012, 21:38

Intesa Sanpaolo e Gazprombank hanno sottoscritto un accordo finalizzato alla costituzione di una Joint Venture per la realizzazione di investimenti di Private Equity in aziende italiane e russe con elevata propensione alla crescita internazionale.

La Joint Venture, costituita pariteticamente dalle due banche, prevede un commitment fino a 300 milioni di euro e la sua attività di finanziamento sarà dedicata al supporto della crescita di medie imprese, sia italiane con particolare attitudine all’espansione in Russia, sia russe con interesse alla crescita dimensionale in Italia e in Europa.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Intesa Sanpaolo: accordo da 500 milioni di euro con la Vtb Russia in favore del Gruppo De Eccher

23 luglio 2012, 21:36

Sono stati perfezionati oggi a Mosca gli accordi tra Cassa Depositi e Prestiti (CDP), Intesa Sanpaolo, SACE, Société Generale, KFW IPEX-Bank e VTB Bank Russia per un pacchetto di finanziamenti all’export in favore del Gruppo De Eccher. L’intervento è pari a circa 500 milioni di euro.

[…]

Il gruppo Italiano si è aggiudicato nei mesi scorsi il contratto - siglato con la CJSC Management Company Dynamo Mosca - per la costruzione del “VTB Arena Park”: un complesso di alberghi, appartamenti, uffici e relative infrastrutture inseriti nel progetto di riqualificazione dell’area attorno allo stadio della Dynamo Mosca, in vista dei Campionati Mondiali di calcio che si terranno in Russia nel 2018.

I 3 accordi di finanziamento, che hanno visto Intesa Sanpaolo operare come unica Banca Agente, sono stati così strutturati:

  • 276 milioni di euro erogati da Cassa Depositi e Prestiti con garanzia SACE sul 100% dell’importo;
  • 208 milioni di euro erogati da Intesa Sanpaolo, Société Generale e KfW IPEX-Bank  con assicurazione SACE sul 95% dell’importo. Intesa Sanpaolo, Société Generale e KfW IPEX-Bank hanno agito in qualità di Mandated Lead Arranger;
  • 22 milioni di euro erogati da Intesa Sanpaolo e Société Generale. Intesa Sanpaolo e Société Generale hanno agito in qualità di Mandated Lead Arranger.

[…]

Si tratta inoltre del primo co-finanziamento con banche commerciali a cui partecipa CDP nell’ambito di Export Banca, il sistema di sostegno all’export italiano messo a punto con SACE, società che nell’operazione ha garantito complessivamente 474 milioni di euro di finanziamenti.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

CarigeOnDemand, a servizio dell’impresa

20 luglio 2012, 21:23

Si chiama CarigeOnDemand la nuova offerta telematica studiata dal Gruppo Banca Carige per le esigenze di imprese, liberi professionisti e amministratori di condominio. Realizzato su una nuova piattaforma tecnologica offre tutti i servizi multi-banca collegati al Corporate Banking Interbancario e, con un unico accesso, sarà progressivamente integrato con i servizi online mono-banca.

CarigeOnDemand potenzia la fruibilità del canale internet per le aziende con nuovi menu, sintesi grafiche e una navigazione studiata ad hoc per semplificarne l’uso e la ricerca di informazioni. Grazie alla logica modulare e alla profilazione degli utenti è versatile e configurabile conformemente alle esigenze e dimensioni delle imprese clienti.

CarigeOnDemand rappresenta una svolta per l’operatività sul web delle imprese in termini di efficienza e sicurezza. La piattaforma prevede infatti l’invio della password tramite SMS, come pure l’utilizzo della firma digitale; inoltre, una nuova modalità di censimento dei firmatari, consente di operare nell’ambito dei poteri indicati dall’azienda, tenendo conto di limiti o vincoli di firma.

[…]

Leggi il comunicato stampa

Incoming search terms:

  • carige on demand
  • banca carige on demand
  • carige on demand accesso
  • carige on demand accesso imprese
  • carige servizio on demand
  • CARIGEONDEMAND
VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, ,
Leggi tutto >>

“L’Istituto della Notifica tra presente e futuro”

20 luglio 2012, 19:42

La Notifica mortifica il mercato dell’arte italiano? È, in sintesi, quanto dibattuto durante il convegno dal titolo “Trovato in Italia, venduto a Ginevra: primi risultati sul Questionario per la proposta di modifica della legislazione sul mercato dell’arte” svoltosi presso l’Università IULM di Milano lo scorso mercoledì, […]

Questi i principali punti dello studio allegato, realizzato dall’Area Research del Gruppo Montepaschi:

  • La maggioranza del campione intervistato (72,7% rispetto al 52,4% della scorsa edizione) ritiene l’istituto della “Notifica” opportuno al fine di evitare la fuga dei capolavori italiani all’estero.  
  • Il 97,7% (in linea con il 78,6% della precedente edizione) degli intervistati ritiene che la “Notifica” funge da deterrente per i collezionisti, i quali eviterebbero di prestare o esporre le proprie opere nel timore che queste vengano poi dichiarate di interesse culturale e quindi penalizzate nella commercializzazione e nella loro valorizzazione.  
  • L’82% del campione (rispetto al 90,3% della scorsa edizione) ritiene che la “Notifica” abbia un impatto economico sulle opere di fascia elevata. Ben il 27,5% ritiene che l’impatto sia superiore al 40% del valore, mentre solo il 17,6% sostiene che tale impatto sia nullo.   
  • Per quanto riguarda invece le opere di fascia media, il 58,1% (in linea con il 56,0% dell’anno precedente) vede nella Notifica una sorta di certificazione di valore da parte dello Stato, ammettendo possibili effetti positivi sui prezzi.  
  • Rispetto alla precedente edizione, cresce anche il numero degli intervistati che ritiene che l’istituto della “Notifica” favorisca la fuoriuscita illegale di opere d’arte: ad oggi l’88,6% degli intervistati, contro il 78,6% dell’anno scorso.  
  • Viene bocciata all’unanimità l’applicazione della “Notifica” negli anni, anche nella presente indagine. L’88,1% del campione (perfettamente il linea con l’84,5% dello scorso anno) ritiene che la dichiarazione è segnata da un elevato grado di discrezionalità.  
  • Per quel che concerne il limite temporale della “Notifica” oggi esistente, che si concretizza nella tutela di opere di autori non più viventi la cui esecuzione risale ad oltre cinquant’anni, il campione si è schierato per il 50% a favore della situazione odierna mentre il restante 50% ritiene opportuno modificare tale limite temporale, tra questi ultimi il 15,9% abolirebbe l’istituto della notifica.    
  • L’alternativa alla “notifica” più accreditata, secondo il 41,9% del campione, consiste, nel caso di vendita all’estero di un’opera “notificata”, nell’implementare un’asta di durata massima di sei mesi al fine di trovare un acquirente interno. Se al termine dei sei mesi l’asta non ha prodotto il risultato sperato, l’opera può uscire dai confini nazionali.    
  • Emerge con forza  la necessità di maggior trasparenza sui beni sottoposti a “notifica”. Il 97,7% del campione riterrebbe opportuno rendere fruibile al pubblico un archivio generale dei beni notificati consultabile online. Solo una minoranza non ritiene, al contrario, necessario un intervento in tal senso.    
  • Infine solo il 25% del campione è a conoscenza della modifica al Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio che porta da cinquanta a settanta anni il periodo temporale occorrente ai fini della presunzione dell’interesse culturale degli immobili  e solo il 4,4% degli intervistati la ritiene condivisibile.      

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: MPS
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Completata la fusione di Banca 24/7 in UBI Banca

20 luglio 2012, 19:37

UBI Banca informa che in data odierna si è perfezionata la fusione di Banca
24/7 in UBI Banca, con efficacia contabile e fiscale 1 gennaio 2012.

Per quanto riguarda le linee di business in precedenza attribuite a Banca 24/7, UBI Banca precisa quanto segue:

  1. in data 1 luglio 2012 si è perfezionato il conferimento del ramo d’azienda relativo all’attività “finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio” da Banca 24/7 a Prestitalia Spa (100% Gruppo UBI). Gli impieghi trasferiti ammontano a circa 3 miliardi di euro;
  2. UBI Banca assume il ruolo di emittente di carte di credito (issuer) e gestirà lo stock residuante di mutui extra captive, prestiti personali e finalizzati, derivante da Banca 24/7 (circa 7 miliardi di euro di impieghi);
  3. da maggio 2012, si è proceduto alla riallocazione sulle Banche Rete delle nuove erogazioni di
    prestiti personali captive.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: UBI Banca
Tags:, ,
Leggi tutto >>

CBA Vita lancia una nuova assicurazione vita per investire sui mercati azionari con un rendimento garantito

20 luglio 2012, 17:06

CBA Vita, la compagnia di assicurazioni del Gruppo Banca Sella, lancia CBA Evoluzione Agosto 2017, una nuova assicurazione sulla vita che offre ai clienti la possibilità di investire sui mercati azionari europei, offrendo però anche un rendimento minimo del capitale assicurato che viene interamente rimborsato alla scadenza.

CBA Vita Evoluzione 2017, che prevede un investimento minimo di 5 mila euro e una durata fissa pari a 5 anni da agosto 2012 ad agosto 2017, garantisce ai sottoscrittori il pagamento di cinque cedole del valore pari all’1% del premio versato, che verranno corrisposte a partire dal 1° agosto 2013.

La polizza, inoltre, è collegata all’andamento dell’indice di titoli della zona euro EURO STOXX 50 INDEX: se alla scadenza del contratto la performance dell’indice sarà stata positiva, ai clienti verrà riconosciuto il capitale versato moltiplicato per il 78,50% di tale performance; in caso contrario ai clienti verrà rimborsato il solo capitale versato oltre alle 5 cedole dell’1%.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Gruppo Banca Sella
Tags:,
Leggi tutto >>

Leasint (gruppo Intesa-Sanpaolo) è partner finanziario della serra fotovoltaica più grande al mondo

19 luglio 2012, 21:41

Con 71 milioni di euro di finanziamento in leasing,  Leasint (Gruppo Intesa Sanpaolo) si conferma  partner finanziario di ‘Su Scioffu’, la serra agricola fotovoltaica più grande al mondo, in grado di sviluppare 20 MW di energia e realizzata dalla multinazionale indiana Moser Baer Clean Energy Limited (Mbcel) e dal colosso americano General Electric a Villasor, comune situato ad ovest di Cagliari.

Secondo l’accordo formalizzato con Leasint e Centro Leasing – entrambe società appartenenti al Gruppo Intesa Sanpaolo – verrà finanziato il valore complessivo della seconda sezione di Su Scioffu, ossia  15 MW su un totale di 20 MW  di energia prodotta.

‘Su Scioffu’ è il primo investimento in Italia di Mbcel e GE ed è un mega impianto da 26 ettari, che rivoluziona il vecchio modello energivoro di agricoltura in serra, introducendo un nuovo binomio di sviluppo fondato su agricoltura di qualità a Km 0 e energia pulita.

Dotato di 134 serre - i cui impianti fotovoltaici sono stati connessi in parte il 30 agosto 2011 e in parte il 28 ottobre 2011 - ‘Su Scioffu’ produrrà colture orticole di qualità destinate principalmente al mercato interno attualmente importatore di prodotti agricoli per l’80% del suo fabbisogno. Il primo raccolto è previsto per ottobre 2012.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

BPER: Fusione per incorporazione di “Meliorbanca S.p.A”

19 luglio 2012, 17:51

BPER rende noto che, in data 18 luglio 2012, è stato iscritto, presso il Registro delle Imprese di Modena, il Progetto di Fusione per incorporazione di Meliorbanca S.p.A. (di seguito anche “Incorporanda”) nella Banca popolare dell’Emilia Romagna soc. coop. (di seguito, “BPER” o “Incorporante”).

[…]

La Fusione sarà sottoposta, in conformità al vigente Statuto sociale di BPER, all’approvazione del Consiglio di Amministrazione della stessa.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BPER
Tags:, ,
Leggi tutto >>
Pagina 1 di 4123...Ultima »
/div