Archive for gennaio, 2012

Banco Popolare: Modifica contratti di opzione d’acquisto su azioni Credito Bergamasco

31 gennaio 2012, 18:26

In data odierna Banco Popolare e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca hanno prorogato la durata delle due opzioni d’acquisto concesse dalla Fondazione al Banco Popolare in data 5 luglio e 21 settembre 2010 su complessive n. 7.136.711 azioni del Credito Bergamasco, pari all’11,562% del capitale sociale.

Le opzioni di acquisto potranno essere esercitate dal Banco Popolare entro il 30 giugno 2013. Le parti hanno altresì convenuto che il Banco Popolare potrà esercitare le opzioni di acquisto in una o più volte nonché su tutte o anche solo su una parte delle predette azioni Credito Bergamasco.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Presentata la classifica Corporate Knights – Intesa Sanpaolo tra le 100 imprese più sostenibili al mondo per il terzo anno consecutivo

31 gennaio 2012, 18:24

Per il terzo anno consecutivo Intesa Sanpaolo è tra le 100 imprese più sostenibili al mondo secondo la classifica stilata da Corporate Knights, la rivista canadese specializzata in capitalismo sostenibile. Si tratta di un riconoscimento prestigioso e significativo considerato che Intesa Sanpaolo è fra le sei banche mondiali e l’unica impresa italiana presente in questa speciale classifica che punta a distinguere le grandi imprese che hanno sviluppato le migliori strategie per gestire rischi e opportunità in campo ambientale, sociale e di governance. Dal 2005 Corporate Knights compie una analisi a livello mondiale di 4.000 imprese valutate rispetto a undici indicatori. Tra questi ci sono quelli che riguardano l’ambiente, le risorse umane, la politica delle retribuzioni, l’impegno del management per la sostenibilità, l’innovazione e la trasparenza.

Alla base di questo importante riconoscimento - che è stato presentato al World Economic Forum di Davos – vi è l’impegno ormai consolidato di Intesa Sanpaolo nel settore della sostenibilità, impegno che lo scorso anno ha visto un’ulteriore rilevante conferma con l’inserimento del suo titolo nei Dow Jones Sustainability Index ("DJSI World" e "DJSI Europe"), gli indici finanziari di sostenibilità gestiti dalle società Dow Jones Indexes e da SAM, l’investment boutique svizzera specializzata in investimenti sostenibili.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:,
Leggi tutto >>

Mutui: al via terza proroga sospensione rate fino a luglio 2012

31 gennaio 2012, 18:20

Prorogato al 31 luglio 2012 il termine di presentazione delle domande per la sospensione delle rate dei mutui. Gli eventi in base ai quali può essere chiesta la sospensione devono verificarsi entro il 30 giugno 2012.

[…]

Nell’attesa di esaminare congiuntamente un quadro di possibili misure strutturali di sostegno alle famiglie, quest’ultima proroga si è resa necessaria per supportare ancora i nuclei che dovessero trovarsi in situazione di momentanea difficoltà. In questo ambito, si riconferma la volontà di continuare a sostenere il dialogo e la collaborazione tra banche e Associazioni dei consumatori e la rinnovata attenzione del settore a favore delle famiglie nel contesto dell’attuale crisi.

Le parti firmatarie hanno concordato che:

  • l’arco temporale entro il quale si devono verificare gli eventi che determinano l’avvio della sospensione è prorogato al 30 giugno 2012;
  • le domande possono essere presentate entro il 31 luglio 2012;
  • sulla base delle disposizioni di vigilanza per le banche, per l’accesso alla misura di sospensione, l’arco temporale per la definizione di ritardo nel pagamento delle rate è rimodulata a 90 giorni;
  • alla sospensione delle rate dei mutui potranno essere ammesse soltanto le operazioni che non ne abbiano già fruito.

Nel frattempo, secondo gli ultimi dati disponibili, al 30 novembre 2011, le banche hanno sospeso oltre 55.000 mutui, pari a circa 7 miliardi di debito residuo, garantendo alle famiglie interessate una liquidità complessiva di oltre 420 milioni di euro, pari a 7.636,00 € a famiglia.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

“I nuovi parametri europei sulle garanzie sulle emissioni penalizzano le banche italiane”

31 gennaio 2012, 18:11

Le nuove modalità per determinare il prezzo della garanzia statale a supporto dell’emissione di passività bancarie penalizzano quegli istituti italiani privi di rating costretti a subire un sovraccosto stimabile in circa 30 punti base”. Lo sottolinea l’ABI in una lettera indirizzata al Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Vittorio Grilli, stigmatizzando fortemente le indicazioni europee recepite dal governo italiano nel decreto di dicembre su Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici, in cui “prendendo a riferimento un campione di grandi banche europee, viene assegnato nella determinazione del prezzo un ruolo di particolare rilievo al rating attribuito agli intermediari, nonostante le forti critiche ormai rivolte all’affidabilità segnaletica di tale strumento”.

L’ABI, nel ricordare che “questo orientamento è in netto contrasto con l’intento espresso dallo stesso Presidente della Bce di fare meno affidamento sul giudizio delle agenzie di rating”, evidenzia un trattamento estremamente penalizzante per le banche che non dispongono di rating, deciso sulla base di un documento di lavoro, informale e non pubblicato, della Commissione Europea.

Si tratta dunque di “modalità di diffusione delle informazioni assolutamente prive di qualsiasi trasparenza e ufficialità” che determina “un giudizio di disvalore verso tutti quegli operatori economici che, per caratteristiche strutturali, dimensioni, o per sfiducia verso il giudizio di dette agenzie, non si sono sottoposte a determinate procedure”.

[…]

Il rischio infatti – rileva ABI – è un nuovo ostacolo alla necessità di indirizzare al meglio la capacità di erogazione creditizia per le Pmi e l’economia in generale. Pertanto è urgente che il governo intervenga con vigore a livello europeo per segnalare questa criticità, evidenziando la necessità sia di appositi approfondimenti tecnici sia la definizione di una procedura di calcolo della garanzia trasparente, certa e non penalizzante”.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:,
Leggi tutto >>

Banco Popolare: Calendario degli Eventi Societari per il 2012

31 gennaio 2012, 17:25

Banco Popolare ha comunicato il calendario degli eventi societari per l’esercizio 2012 come segue:

  • 20 marzo -  Approvazione del progetto di bilancio d’esercizio e del
    bilancio consolidato relativi all’esercizio 2011
  • 20 aprile e 21 aprile 1° e 2° convocazione Assemblea dei Soci
  • 15 maggio Approvazione resoconto intermedio di gestione con riferimento al 31 marzo 2012
  • 28 agosto Approvazione relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2012
  • 13 novembre Approvazione resoconto intermedio di gestione con riferimento
    al 30 settembre 2012

Il Consiglio di amministrazione ha indicato la città di Novara quale luogo per la
convocazione della prossima Assemblea dei soci;

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:,
Leggi tutto >>

Banca Profilo: Calendario degli Eventi Societari Anno 2012

31 gennaio 2012, 15:30

  • Consiglio di Amministrazione di approvazione del Progetto di bilancio al 31 dicembre2011 e del Bilancio consolidato al 31 dicembre 2011: 8 marzo – 15 marzo 2012
  • Assemblea per l’approvazione del Bilancio individuale al 31 dicembre 2011: 20 aprile – 27aprile 2012
  • Consiglio di Amministrazione di approvazione del Resoconto intermedio consolidato al 31 marzo 2012: 8 maggio – 15 maggio 2012
  • Consiglio di Amministrazione di approvazione della Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2012:  26 luglio – 2 agosto 2012
  • Consiglio di Amministrazione di approvazione del Resoconto intermedio consolidato al 30 settembre 2012: 7 novembre - 14 novembre 2012

Eventuali ulteriori eventi societari, attualmente non programmati, saranno comunicati, non appena noti, con le modalità previste dal Regolamento dei Mercati Organizzati e gestiti da Borsa Italiana.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca Profilo
Tags:,
Leggi tutto >>

Banca IFIS: concluso il contratto per il sostegno alla liquidità delle azioni ordinarie

30 gennaio 2012, 18:22

Banca IFIS S.p.A. rende noto di non aver rinnovato il contratto annuale con Credit Agricole Cheuvreux France avente ad oggetto il conferimento dell’incarico per il sostegno alla liquidità delle proprie azioni ordinarie.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca IFIS
Tags:,
Leggi tutto >>

“Le banche fanno il massimo in un quadro di scarsa redditività”

30 gennaio 2012, 18:01

“I provvedimenti varati dal Governo sono positivi in quanto pongono come obiettivo prioritario il rilancio di reali politiche di crescita. In questo quadro le banche stanno facendo il massimo, pur con un urgente bisogno di recuperare e accrescere redditività per sostenere ancora di più e meglio famiglie e imprese. Ma è necessario non appesantirne ulteriormente l’operatività. E tutto si può dire tranne che questo sia un governo favorevole alle banche che hanno avuto provvedimenti che peseranno sul conto economico. Si tratta di interventi numerosi ai quali va aggiunto il peso fiscale che in Italia non è da sottovalutare”. Lo ha detto il Presidente dell’ABI, Giuseppe Mussari, intervenendo oggi alla tavola rotonda “Le Banche italiane per il Paese” nel corso della seconda tappa a Vicenza – dopo Cuneo – del Road Show Italia 2011-2012.

[…]

“Non si poteva più indugiare sui ritardi accumulati sul fronte della crescita – ha aggiunto Mussari – con gravi conseguenze in termini di occupazione, valore dei beni e dei risparmi delle famiglie, investimenti e valore delle imprese. Abbiamo un punto di ripartenza fondamentale: l’Italia è un grande Paese, il suo debito pubblico, pur ingente, si fonda su basi solide, e la sua sostenibilità non può essere messa in dubbio. Ci sono tutte le qualità necessarie per ricominciare a crescere, tuttavia il nostro Paese non può risolvere tutto da solo. È del tutto evidente che gli sforzi nazionali non bastano se non inseriti in una quadro europeo più solido. Occorre che l’Europa faccia la sua parte, noi abbiamo fatto tutti i compiti a casa”.

[…] Su questo Mussari chiede al governo di intervenire in sede europea per cambiare il metodo usato dall’Eba per i rafforzamenti bancari o per ottenere almeno un rinvio delle scadenze previste. La richiesta di modifica è giustificata dal peggioramento delle prospettive dell’economia e dal fatto che la recessione è ormai una realtà, ma anche dall’imminente sottoscrizione degli accordi di modifica dei Trattati, che sono volti appunto a fronteggiare le tensioni sul rischio sovrano che hanno giustificato la decisione del 26 ottobre e la conseguente azione dell’Eba.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

ABI, in Veneto credito tiene pur in un quadro economico in deterioramento

27 gennaio 2012, 20:43

I finanziamenti bancari destinati all’economia veneta hanno superato, ad ottobre 2011, i 165 miliardi di euro, con un incremento del +5,4% rispetto al 2010. In particolare, alle imprese sono andati oltre 108 miliardi e alle famiglie più di 45 miliardi.

I dati delineano un quadro nitido in vista dell’incontro di sabato 28 gennaio a Vicenza, seconda tappa – dopo Cuneo – del Road Show Italia 2011-2012. L’iniziativa è stata avviata dall’ABI per raggiungere i territori, attraverso un modello di partecipazione diretta, e “spiegare” da vicino cosa fanno ogni giorno le Banche italiane per il Paese.

Pur in un contesto di difficoltà dell’economia reale, le banche non hanno fatto mancare il sostegno finanziario alle imprese, convinte delle loro capacità di tenuta e delle potenzialità di crescita. In questo scenario, importante è un adeguato rapporto “banca – impresa”. Il Veneto ha costantemente ricoperto un ruolo di centralità per le banche. Le imprese bancarie italiane, negli ultimi anni, hanno modificato il proprio modello organizzativo e di offerta nei confronti del mondo imprenditoriale, adeguandolo alle mutevoli esigenze delle imprese, specie di piccole e medie dimensioni.

Allo stesso tempo le banche sono state vicine alle famiglie, supportandole sia con la messa a disposizione di risorse finanziarie sia nei loro piani di investimento e nella gestione del risparmio.

[…]

La struttura del sistema bancario regionale, secondo i dati più recenti, vede attive sul territorio circa 130 banche per un totale di 3.604 sportelli. Gli Atm (sportelli bancomat) sparsi sul territorio sono 4.839 unità; i Pos (apparecchiature necessarie per pagare con il Bancomat direttamente nei negozi) 134.906. Nella regione i lavoratori bancari sono l’8,8% del totale nazionale di settore che ha toccato le 340.000 unità.

[…]

I finanziamenti delle banche alle imprese locali sono stati di 108,3 miliardi di euro ad ottobre 2011, con un aumento del 6,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Dopo il progressivo miglioramento nel corso del 2010, nel 2011 si è registrata una significativa diminuzione della domanda di finanziamento delle imprese legata agli investimenti, mentre è cresciuta la necessità di copertura del capitale circolante ed il ricorso ad operazioni di ristrutturazione e consolidamento del debito che, dall’inizio della crisi, rappresentano le principali determinanti della dinamica della domanda di credito delle imprese italiane.

[…]

Alle famiglie sono andati 45 miliardi di euro per una crescita ad ottobre scorso del 4,6% rispetto al 2010.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Toscana Finanza acquista importanti portafogli di crediti di difficile esigibilità

27 gennaio 2012, 11:14

Grande energia e professionalità accompagna la liquidità nel nuovo corso intrapreso da Toscana Finanza”. Con queste parole Giovanni Bossi, Amministratore Delegato del Gruppo Banca IFIS, riassume quanto accaduto tra la fine del 2011 e queste prime settimane del 2012. In dettaglio, è stato perfezionato l’acquisto di portafogli per un valore complessivo di circa 1.100 milioni. Tali operazioni sono state realizzate con le divisioni di credito al consumo di due grandi gruppi bancari internazionali con sedi in Italia. Sono portafogli che contano oltre 100.000 posizioni complessive e rappresentative di credito vantato nei confronti di persone fisiche italiane e più in genere di famiglie consumatrici.

I crediti sono sorti in massima parte tra il 2006 ed il 2009, ma diverse posizioni anche nel 2010 e persino nel 2011. I crediti, proprio per la caratteristica di essere in origine "al consumo", non sono assistiti da garanzie, anche se parte del portafoglio è stata attivata con procedure esecutive che stanno già conducendo a risultati positivi. Il taglio medio è intorno ai 10.000 euro. Grazie alla liquidità messa a disposizione da Banca IFIS ed alla sua velocità di risposta, i portafogli sono stati acquistati a valori molto contenuti (a circa 1,5%) che - se confrontato con i valori potenziali di incasso, previsti tra il 5% e 8% ancorché diluiti nel tempo e possibili grazie ad un capillare lavoro e una piattaforma tecnologica proprietaria sviluppata in vent’anni di esperienza - fanno prospettare una crescita della redditività della divisione, e quindi di Banca IFIS, molto robusta nei prossimi esercizi.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca IFIS
Tags:,
Leggi tutto >>

Si conclude oggi la Global Social Venture Competition

27 gennaio 2012, 11:11

Torna Global Social Venture Competition (GSVC), il Premio internazionale ideato dalla Università di Berkeley per favorire e sviluppare idee imprenditoriali a forte rilevanza sociale e impatto ambientale. In Italia capofila del concorso è l’Alta Scuola Impresa e Società (Altis) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, partner dell’iniziativa dal 2008 che, come già lo scorso anno, si avvale della collaborazione del Gruppo Intesa Sanpaolo, - attraverso la Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative - dell’Associazione San Michele Valore Impresa e dell’Associazione ProSpera.

Il concorso si è articolato in 3 tappe:

• 21 dicembre 2011: consegna dei Business Plan dai 25 team selezionati fra gli oltre 40 partecipanti internazionali;

• 25 gennaio 2012: valutazione delle 16 migliori idee imprenditoriali da parte di un panel di giudici costituito da investitori, esperti del settore e accademici;

• 27 gennaio 2012: presentazione dei progetti selezionati (10 al massimo) a un pool di circa 100 investitori e stakeholder italiani e internazionali.

Per le prime tre Social Venture classificate è prevista la tuition totale e parziale al master Pmi di Altis. Tutti i progetti finalisti riceveranno una membership annuale gratuita a U-Start (piattaforma multimediale che mette in contatto giovani di talento con potenziali investitori) e avranno inoltre la possibilità di prendere parte alla GSVC europea, che si svolgerà a Londra a marzo e, se selezionati, ottenere l’accesso alla finale di aprile a Berkeley.

[…]

Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative è partita nel settembre 2009 con l’obiettivo di avvicinare ancora di più il mondo della finanza a quello dell’innovazione tecnologica e della ricerca. La prima piattaforma italiana di questo tipo - ideata e promossa dal Team Innovazione della Divisione Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo guidata da Gaetano Miccichè, direttore generale del Gruppo bancario - vuole scoprire nuove realtà imprenditoriali fortemente innovative, prepararle al confronto con il mercato e dare loro l’opportunità di presentarsi a potenziali investitori e partners industriali (Business Angel, Venture Capitalist, Fondi di Seed Capital, Fondazioni, investitori privati e Corporate). Gli incontri si sviluppano secondo gli schemi consueti per questo tipo di eventi: presentazione dell’azienda e del business plan - dopo aver superato una fase di selezione e formazione - e Q&A session tra investitori e azienda su tematiche economiche, finanziarie e tecniche.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

La crisi non frena le attività di la crisi non frena le attività di delle banche

27 gennaio 2012, 11:08

Il mondo creditizio si conferma attore di primo piano nelle politiche di responsabilità sociale d’impresa (Corporate social responsibility, CSR), nonostante le difficoltà derivate dalla crisi.

Secondo le ultime rilevazioni dell’Associazione bancaria italiana (ABI), l’80% del sistema continua infatti a formalizzare l’impegno di CSR. Più in generale, l’interesse nei confronti della responsabilità sociale d’impresa non è in crisi anzi prosegue l’impegno ad integrare le pratiche di CSR nelle attività delle imprese. Sono queste le principali indicazioni uscite dal Forum CSR 2012, i cui lavori si concludono oggi.

[…]

Tra le banche cresce la consapevolezza che la responsabilità d’impresa è parte integrante dell’attività e come tale può portare reale beneficio: per stare meglio sul mercato, per sviluppare il business, per rendere patrimonio il brand e le conoscenze. Integrare i temi della sostenibilità economica, ambientale e sociale nelle politiche pubbliche, nelle strategie e nelle attività aziendali e nella società civile in generale, può portare benefici alla collettività.

L’ABI contribuisce all’evoluzione della responsabilità sociale d’impresa per promuoverne la sua concreta applicazione e integrazione nella tipica attività bancaria. Tra le ultime iniziative, la pubblicazione delle “Specifiche ABI per la redazione del bilancio di sostenibilità secondo le linee guida GRI G3.1”, presentata al forum. Il documento nasce dalla richiesta delle banche che pubblicano un bilancio di sostenibilità secondo le linee guida del Global Reporting Initiative di disporre di un’interpretazione dei dati richiesti maggiormente aderente alle specifiche del settore bancario italiano. ABI ha lavorato con il duplice obiettivo di: rendere possibile il confronto tra le informazioni che le banche presentano nei bilanci di sostenibilità, creando anche la base per possibili attività di benchmarking, in un’ottica di miglioramento ed evoluzione dei propri processi di reporting; favorire l’ulteriore diffusione della rendicontazione di sostenibilità presso le banche non ancora attive su questo versante, collezionando informazioni utili alla costruzione degli indicatori.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Banche-imprese: al via la “fase due” per promuovere la cultura della sostenibilità

26 gennaio 2012, 19:05

Verificare se e come le informazioni extra-finanziarie identificate possano essere utilizzate come ulteriori elementi qualitativi che consentono di favorire la relazione tra banca e impresa. Questo l’obiettivo principale della rinnovata intesa tra l’Associazione Bancaria Italiana (ABI), Confindustria e il Ministero dello Sviluppo Economico. Il protocollo per promuovere l’integrazione della sostenibilità nel business anche attraverso l’utilizzo volontario di indicatori ambientali, sociali e di governance, è stato siglato oggi a Roma in occasione del settimo Forum CSR dell’ABI, l’appuntamento annuale che l’Associazione Bancaria dedica alla responsabilità d’impresa (corporate social responsibility, CSR). “Incentivi alla sostenibilità economica, ambientale e sociale. Quale ruolo per il mercato, le istituzioni e i cittadini?” il titolo dell’edizione 2012, che si conclude domani;

[…]

ABI, Confindustria, Ministero dello Sviluppo Economico stanno già da tempo lavorando per contribuire allo sviluppo della CSR e per promuovere la sua concreta applicazione e integrazione nell’attività delle imprese da loro rappresentate e dei propri interlocutori di riferimento.

ABI, Confindustria e Ministero dello Sviluppo Economico - tramite il Punto di Contatto Nazionale OCSE - intendono così proseguire nella collaborazione per sostenere una sempre migliore cultura d’impresa. In particolare si impegnano per:

  • la maggiore diffusione e integrazione della sostenibilità nelle attività delle imprese
  • la relativa rendicontazione di fattori sociali, ambientali e di governance come elementi integrativi degli ambiti finanziari
  • la rilevanza di questi aspetti con particolare attenzione alle piccole e medie imprese.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Caltagirone si dimette dal CdA di Banca Mps

26 gennaio 2012, 18:09

Il Consiglio di Amministrazione della Banca Monte dei Paschi di Siena ha preso atto, nella seduta di oggi,  della volontà del Cav. Lav. Francesco Gaetano Caltagirone di dimettersi dalla carica di Consigliere nonché di Vice Presidente dello stesso Consiglio.  

Il Cavaliere ha evidenziato nella sua lettera di dimissioni che, alla luce di una interpretazione dell’art. 36 della Legge n. 214/2011, ha ritenuto di optare per la carica di Vice Presidente di Assicurazioni Generali S.p.A..  

In seguito a dette dimissioni, il primo punto all’ordine del giorno dell’assemblea degli azionisti convocata per il 1° febbraio prossimo (in prima convocazione) non sarà oggetto di discussione e deliberazione.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: MPS
Tags:,
Leggi tutto >>

UBI Banca: Calendario degli eventi societari per l’esercizio 2012

25 gennaio 2012, 18:08

UBI Banca ha comunicato il seguente calendario degli eventi societari per l’esercizio 2012:

  • 27 marzo 2012 - Consiglio di Gestione: approvazione del progetto di bilancio d’esercizio e del progetto di bilancio consolidato relativi all’esercizio 2011 e proposta di destinazione dell’utile d’esercizio
  • 11 aprile 2012 - Consiglio di Sorveglianza: approvazione del bilancio d’esercizio e del bilancio consolidato relativi all’esercizio 2011
  • 27 aprile 2012 (1a convocazione) - 28 aprile 2012 (2a convocazione) - Assemblea dei Soci di UBI Banca
  • 14 maggio 2012 - Approvazione del resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2012
  • 21 maggio e 24 maggio 2012 - Rispettivamente data di stacco e di pagamento del dividendo se deliberato dall’Assemblea dei Soci
  • 27 agosto 2012 - Approvazione della relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2012
  • 13 novembre 2012 - Approvazione del resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2012

 

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: UBI Banca
Tags:,
Leggi tutto >>

Banco Popolare su sentenza d’appello Banca Italease

25 gennaio 2012, 17:59

Banco Popolare prende atto della parziale positiva revisione in sede di appello della sentenza con cui Banca Italease è stata condannata alla confisca di circa euro 50 milioni nel procedimento ex legge 231/01. Ritiene inoltre, in attesa della pubblicazione delle motivazioni non ancora note, che le proprie ragioni siano tali da meritare pieno accoglimento in cassazione, per una totale riforma delle decisioni di merito.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Banche, la rendicontazione di sostenibilità si fa online

23 gennaio 2012, 20:04

Online non solo per fare banca ma anche per rendicontare. Il bilancio di sostenibilità, attività ormai diventata prassi per la quasi totalità del sistema bancario - lo redige l’80% del sistema -, viene infatti messo a disposizione dei vari referenti degli istituti tramite il canale Internet per un numero di banche pari al 74,6% del totale attivo di sistema. Il 48,8% lo distribuisce in filiale; il 45% utilizza anche l’intranet. Sono questi alcuni dei dati che verranno diffusi in occasione del Forum CSR, i cui lavori si terranno a Roma giovedì 26 e venerdì 27 gennaio. L’appuntamento annuale che l’Associazione bancaria italiana (ABI) dedica alla responsabilità sociale d’impresa (Corporate social responsibility, CSR) giunge quest’anno alla settima edizione; “Incentivi alla sostenibilità economica, ambientale e sociale. Quale ruolo per il mercato, le istituzioni e i cittadini?” il titolo.

L’evento è realizzato in partnership col CSR Manager Network, il Forum per la finanza sostenibile e il Global Compact Network Italia, le principali reti italiane che lavorano per la promozione operativa della sostenibilità del business.

Il Forum si aprirà con l’aggiornamento sui lavori che le banche, le imprese e le istituzioni stanno sviluppando per diffondere la CSR tra le organizzazioni. In particolare ci si confronterà sul miglioramento della relazione banca-impresa e le attività scaturite dalla sigla del protocollo tra ABI, Confindustria e Ministero dello Sviluppo Economico; sulle iniziative dell’Inail per offrire tariffe agevolate a chi dimostra di comportarsi in maniera responsabile; sulle nuove iniziative della
Commissione Europea per rilanciare la responsabilità sociale delle imprese e delle organizzazioni tutte.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:,
Leggi tutto >>

A Vicenza una ‘due-giorni’ d’incontro con istituzioni, imprese e cittadini del territorio

23 gennaio 2012, 20:02

Tappa in Veneto, dopo l’esordio in Piemonte, per il “Road Show Italia 2011-2012”, viaggio da Nord a Sud della Penisola organizzato dall’Associazione bancaria italiana per avvicinare le banche a istituzioni, imprese e cittadini e favorire così occasioni d’incontro sul territorio. L’obiettivo è riavvicinare l’industria bancaria alla società italiana, comunicando al contempo il valore di fare banca. Il prossimo 27 e 28 gennaio sarà il turno di Vicenza, che ospiterà una due-giorni di eventi finalizzati a rafforzare la reciproca collaborazione e conoscenza tra istituti e città.

Si partirà, nella mattinata di venerdì, con un momento di educazione finanziaria rivolto a circa 200 studenti dell’ultimo anno delle elementari e delle scuole medie. I ragazzi vicentini, accompagnati dai propri insegnanti, si troveranno presso il Palazzo per le Opere Sociali per assistere a una lezione interattiva tenuta da un docente di economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e ispirata al tema “Come sarebbe il mondo senza le banche”. Questo l’originale modo per trasmettere ai ragazzi in modo semplice e divertente l’utilità dei principali servizi finanziari, facendoli riflettere sui cambiamenti che l’assenza delle banche provocherebbe nel quotidiano delle loro famiglie e della loro città. A seguire le classi, accompagnate dai propri insegnanti, potranno visitare una decina di filiali così da sperimentare una prima esperienza di ingresso in banca. Ad accoglierli i direttori di sportello, che li guideranno in una breve visita finalizzata a mostrare come funziona una banca e quali professionalità operano al suo interno.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:,
Leggi tutto >>

Iccrea BancaImpresa insieme a BEI per lo sviluppo delle infrastrutture energetiche pubbliche in Sicilia

20 gennaio 2012, 19:58

Iccrea BancaImpresa, la banca corporate del Credito Cooperativo controllata da Iccrea Holding, ha siglato l’accordo operativo con BEI, la Banca Europea per gli Investimenti, alla presenza dei vertici della Regione Sicilia e della Federazione Siciliana delle BCC. L’accordo è finalizzato ad utilizzare i Fondi strutturali per investimenti sostenibili nelle aree urbane della Sicilia.

La firma dell’accordo segue l’aggiudicazione della gara indetta dalla BEI e prevede l’assegnazione ad Iccrea BancaImpresa di un ammontare di risorse pari a 52,7 mln di euro provenienti dai fondi FESR, da destinare ad interventi nei settori dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili e della mobilità sostenibile, a favore delle pubbliche amministrazioni siciliane ma con evidenti ricadute per le economie locali e lo sviluppo territoriale.

Le risorse destinate a sostenere i progetti di investimento potranno arrivare complessivamente a 147 milioni di euro, grazie all’impegno a costituire un plafond di cofinanziamento assunto da Iccrea BancaImpresa per 55 milioni di euro ed alla disponibilità delle BCC siciliane per ulteriori 40 milioni di euro.

JESSICA – Joint European Support for Sostenible Investment in City Areas – è uno strumento finanziario nato dalla sinergia tra la Commissione Europea, la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e altre Istituzioni finanziarie europee. Lo strumento è destinato a promuovere lo sviluppo di meccanismi di ingegneria finanziaria finalizzati all’uso dei Fondi Strutturali per effettuare investimenti rimborsabili a favore di progetti inseriti in un piano integrato per lo sviluppo sostenibile. Grazie a questa iniziativa è possibile impiegare le risorse europee nell’ambito dei piani operativi regionali per la riqualificazione/rigenerazione urbana ed energetica a favore della pubblica amministrazione.

L’assegnazione dell’incarico ad Iccrea BancaImpresa è frutto di una partnership con SINLOC, Sistema Iniziative locali, e BIT, Servizi per l’investimento sul territorio, che costituiscono un insieme di competenze e di eccellenze in tutti gli ambiti fondamentali per il successo dell’operazione.
Il team potrà contare sul supporto fondamentale della Federazione Siciliana delle BCC e delle 28 Banche di Credito Cooperativo, presenti in regione con 170 sportelli, che saranno coinvolte nei singoli progetti.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banche di Credito Cooperativo
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Banca IFIS raddoppia il portafoglio dei titoli di Stato

20 gennaio 2012, 14:11

Banca IFIS rende noto di aver più che raddoppiato, nell’ultima settimana, il valore del portafoglio titoli relativo al debito sovrano, rispetto all’ammontare registrato al 30 settembre 2011. L’incremento è stato realizzato tramite acquisti di debito pubblico italiano.

Abbiamo fiducia nella abilità del governo di affrontare le difficoltà e abbiamo aspettative positive sulla capacità di reazione del Paese” afferma Sebastien von Fürstenberg, Presidente del Gruppo Banca IFIS.

Nell’ultimo mese la tesoreria ha acquistato titoli in modo rilevante, in un contesto di mercato caratterizzato da una struttura dei tassi penalizzata in modo eccessivo lungo tutta la curva,” conferma Giovanni Bossi, Amministratore Delegato del Gruppo Banca IFIS. “L’impostazione data all’operatività della tesoreria non è da considerarsi in una chiave speculativa, ma è volta alla detenzione dei titoli fino alla scadenza e alla generazione di una importante redditività che si riverserà nella crescita del Patrimonio della Banca e perciò nella possibilità di ulteriore crescita degli impieghi a sostegno dell’economia reale del paese.”

L’investimento in titoli governativi italiani non costituisce un’alternativa rispetto all’intervento a favore delle imprese,” continua Bossi, “ma un elemento addizionale di impiego e redditività, neutrale per quanto attiene l’assorbimento di patrimonio. La liquidità ad oggi necessaria al sostegno dell’economia reale viene assicurata alla Banca dalla raccolta, presso il mondo retail, tramite il conto deposito rendimax che nelle ultime settimane ha lanciato un’innovativa formula, rendimax Like, che ha raccolto oltre 200 milioni di euro.”

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca IFIS
Tags:,
Leggi tutto >>
Pagina 1 di 3123
/div