Archive for ottobre, 2011

Il Gruppo Banca Carige vara una seconda tranche di agevolazioni a favore di imprese e famiglie colpite dall’alluvione

31 ottobre 2011, 20:46

In aggiunta al plafond di 20 milioni di euro di finanziamenti agevolati, stanziato in tempo reale a favore di imprese e famiglie colpite dall’alluvione, Banca Carige ha varato una seconda tranche di agevolazioni a sostegno del tessuto economico e sociale dello Spezzino.

[…]

  • per i mutui ai privati: la sospensione dell’intera rata del mutuo per almeno 12 mesi, con possibilità di proroga della facilitazione alla scadenza per ulteriori 12 mesi. Il piano di rimborso del mutuo verrà allungato del periodo di sospensione senza l’applicazione di interessi aggiuntivi, né di interessi di mora, commissioni o spesa alcuna. Gli interessi maturati nel periodo di sospensione verranno rimborsati a partire dal pagamento della prima rata successiva alla ripresa dell’ammortamento con pagamenti periodici per l’intera durata del mutuo.
  • per i finanziamenti a medio-lungo termine alle imprese:
    • sospensione dal pagamento della quota capitale delle rate di mutuo per 12 mesi con possibilità di proroga della facilitazione per ulteriori 12 mesi: la durara del mutuo verrà prorogata per un periodo pari alla moratoria concessa senza applicazioni di interessi aggiuntivi alle condizioni contrattualmente stabilite.
    • sospensione per almeno 12 mesi dal pagamento della quota capitale dei canoni delle operazioni di leasing immobiliare o mobiliare con possibilità di proroga alla scadenza della facilitazione per ulteriori 12 mesi.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Banca Carige apre al pubblico le proprie sedi storiche per la giornata ABI "Invito a Palazzo”

28 ottobre 2011, 18:45

Un decennale d‟eccezione quello che Banca Carige celebra per “Invito a Palazzo”, la giornata nazionale promossa dall‟Associazione Bancaria Italiana che vede partecipe l‟istituto di credito fin dalla prima edizione.

Oltre aprire le porte di uffici e saloni utilizzati di norma per le attività lavorative, e il cui accesso è quindi precluso al pubblico, Carige festeggia i dieci anni della manifestazione arricchendo la visita al XV piano della Sede genovese con l‟apertura eccezionale della panoramica balconata a picco sui moli del Porto Antico e sul dedalo di carrugi, sui campanili e sulle ardesie del Centro Storico. Una vista mozzafiato, a 360 gradi, sulle bellezze di Genova apprezzabile da un punto di osservazione sconosciuto dalla maggioranza dei genovesi e totalmente inedito per i turisti.

Sabato 1 ottobre, sarà quindi possibile la visita guidata, gratuita, di tre edifici storici di proprietà della banca.

La sede genovese di via Cassa di Risparmio 15 svelerà, oltre al citato tour panoramico, le collezioni artistiche dell‟istituto, composte di importanti quadri e maioliche. Bernardo Strozzi, Gioacchino Assereto, Domenico Piola, Valerio Castello, Gregorio De Ferrari, Giovanni Benedetto Castiglione, Bartolomeo Guidobono sono solo alcuni degli artisti che si possono ammirare.

L‟Agenzia 8 di piazza Santa Sabina a Genova all‟interno della sua struttura architettonica di antica chiesa medievale, presenterà due absidi illuminate e restaurate, insieme alla pala d‟altare di Bernardo Strozzi raffigurante la "Santissima Incarnazione".

La filiale di Chieri in provincia di Torino, collocata nell‟imponente edificio nobiliare di Palazzo Tana, rivelerà i segreti architettonici, storici e persino religiosi del XV secolo, grazie al soggiorno nella struttura di San Luigi Gonzaga, insieme a numerosi affreschi d‟epoca.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:,
Leggi tutto >>

Banca Carige apre a Livorno

28 ottobre 2011, 18:43

Alla presenza del Vice Presidente di Banca Carige, On.le Alessandro Scajola, del Vicedirettore Generale, Gabriele Delmonte, e di diversi esponenti delle Istituzioni locali, è stata inaugurata oggi, la nuova agenzia 2 di Livorno in Via dell’Artigianato 56.

Banca Carige è ormai inserita nel tessuto economico della Toscana dove il Gruppo bancario, che comprende anche Banca del Monte di Lucca e Cassa di Risparmio di Carrara, dispone di una rete di 82 sportelli, 26 dei quali col brand Banca Carige.

L’apertura dello sportello Carige a Livorno, ove sono operative già due agenzie BML, risponde all’esigenza di offrire una prossimità maggiore a numerosi clienti già presenti su un territorio economico che ha una forte contiguità con quello ligure, soprattutto nelle attività logistico-portuali. Banca Carige è inoltre da molto tempo presente nella vita della città labronica grazie alla partnership consolidata con la squadra amaranto i cui giocatori e dirigenti hanno partecipato all’inagurazione della nuova sede.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, ,
Leggi tutto >>

UBI Banca: comunicazione sul capitale

27 ottobre 2011, 22:27

Come da richiesta Consob, UBI Banca informa di quanto segue.

Il buffer di capitale complessivo del Gruppo UBI Banca è stato quantificato in € 1.484 mln. Tale importo, che è preliminare e indicativo, sarà rivisto per tener conto dei dati di fine settembre e sarà analizzato dalle banche e dalle Autorità di vigilanza. Sarà questo secondo importo a costituire il riferimento per i piani necessari a rafforzare il livello di patrimonializzazione che dovrà essere raggiunto entro il giugno del 2012.

UBI Banca è confidente, grazie alla combinazione della riserva costituita dal prestito convertibile, del passaggio progressivo al modello advanced, dell’azione di deleveraging in corso, e di un coerente autofinanziamento, di essere in grado di soddisfare il nuovo requisito di Core Tier 1 del 9% senza ricorrere al mercato.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: UBI Banca
Leggi tutto >>

Intesa Sanpaolo: l’analisi dell’EBA conferma l’adeguatezza patrimoniale del Gruppo

27 ottobre 2011, 20:01

A seguito della pubblicazione delle stime dell’ Autorità Bancaria Europea (EBA) in merito alle necessità di ricapitalizzazione del sistema bancario europeo, Intesa Sanpaolo comunica - su richiesta di Consob - che il Gruppo non presenta un fabbisogno di ulteriore capitale.

Al 30 giugno 2011 il Core Tier 1 ratio del Gruppo era pari al 10,2%, valore che scenderebbe a circa il 10% applicando agli attivi ponderati per il rischio (RWA) alla stessa data l’incremento previsto dalla normativa CRD3, come richiesto dall’analisi dell’EBA. Considerando poi il buffer calcolato dall’EBA a fronte dell’esposizione ai rischi sovrani registrata dal Gruppo alla stessa data ma valutata ai prezzi del 30 settembre 2011, il Core Tier 1 ratio risulterebbe pari a circa il 9,2%, valore superiore al 9% minimo richiesto.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Nuove risorse Cdp previsti fondi per i ritardi di pagamento della Pa

27 ottobre 2011, 19:44

ABI e Ance esprimono profondo apprezzamento per la decisione della Cassa Depositi e Prestiti (CDP) di mettere a disposizione dell’industria bancaria specifici fondi per compiere operazioni di sconto pro soluto dei crediti che le imprese vantano nei confronti della Pubblica Amministrazione (PA).

Questa iniziativa consentirà di aumentare la liquidità a favore delle imprese in un momento di difficoltà economica, acuita dal grave problema dei ritardati pagamenti della PA Questo nuovo canale di finanziamento potrà rivelarsi decisivo per molte imprese di costruzioni, che sono alle prese con i drammatici effetti del Patto di Stabilità.

[…]

Paolo Buzzetti, presidente dell’Ance, ha chiarito che: “Questa decisione rappresenta un primo passo per offrire soluzioni concrete al gravissimo problema dei ritardati pagamenti. La quasi totalità delle imprese che ha eseguito e completato da mesi lavori a favore delle pubbliche amministrazioni di tutta Italia sta ancora aspettando di essere pagata, a causa degli effetti del Patto di Stabilità interno che, così concepito, penalizza anche gli enti virtuosi. In questo modo, si stanno mettendo a repentaglio migliaia di posti di lavoro e l’esistenza stessa delle aziende. La speranza di tutte le imprese che rappresento è che questa misura diventi operativa nel più breve tempo possibile”.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Convegno “Banche, Imprese & Cinema: si può fare”

27 ottobre 2011, 10:29

Sono solidi i fondamentali economici dell’industria cinematografica italiana. Lo dimostrano i dati, mai diffusi prima, presentati al convegno “Banche, Imprese & Cinema: si può fare”, organizzato da ABI, ANICA e Unindustria svoltosi di questa mattina in apertura di “The Business Street”, il Mercato del Festival Internazionale del Film di Roma. Le imprese attive sul territorio nazionale sono 6.120 secondo i dati ISTAT 2009, diffuse sul territorio nazionale in maniera disomogenea, dal momento che si concentrano nel Lazio (1800 – 28,2%) e in Lombardia (1247 – 19,5%).

Il fatturato generato da tali imprese in Italia nel 2008 ammonta a 5,7 miliardi di euro (di cui 3,2 nella sola produzione): interessante il confronto con la Germania, che fattura nello stesso comparto 6,3 miliardi di euro e con la Gran Bretagna, che tocca i 16,8 miliardi di euro.

Importante anche il numero di addetti, che tocca le 200 mila unità, tra lavoratori dipendenti e indipendenti, autonomi e liberi professionisti.

L’investimento annuo complessivo di capitali italiani privati e pubblici nelle opere filmiche supera i 300 milioni di euro. Il peso del finanziamento pubblico è diminuito negli anni, fino a coprire, nel 2010 circa il 12% dell’investimento complessivo.

[…]

Il coinvolgimento di banche e imprese, rappresentate da ABI e da UNINDUSTRIA, insieme ad ANICA nel Convegno di oggi sta a significare lo sforzo comune per utilizzare al massimo le opportunità offerte dagli incentivi fiscali.

Giovanni Sabatini, Direttore generale dell’ABI, ha ribadito il grande interesse delle banche per il settore cinematografico. "Il cinema non è solo ‘frenetica passione’ – ha detto Sabatini - è un mercato importante, motore di sviluppo e un’ottima via per promuovere l’immagine dell’Italia all’estero. E’ necessario far ripartire la crescita e sfruttare le aree di eccellenza dell’Italia come il cinema. In questa direzione – ha aggiunto Sabatini – è fondamentale lo sviluppo delle agevolazioni fiscali del tax credit, che hanno enormi potenzialità soprattutto per l’applicazione a imprese esterne al settore cinema. Di grande importanza anche la nuova modalità di colloquio tra mondo finanziario e industria cinematografica, testimoniata anche dalla collaborazione tra l’ABI, l’ANICA e UNINDUSTRIA”.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Banche cooperative europee: “no a misure che penalizzino istituti virtuosi ed economia reale”

26 ottobre 2011, 11:22

Dura presa di posizione dell’Associazione delle Banche Cooperative Europee (ABCE, cui per l’Italia partecipano la Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo e  l’Associazione Nazionale fra le Banche Popolari) in merito alla proposta, avanzata nei giorni  scorsi dal Presidente della Commissione Europea Manuel Barroso, dell’aumento  (apparentemente un innalzamento al 9% contro il 7% previsto da Basilea 3) dei requisiti minimi di  capitale “Core Tier 1” per gli istituti di credito inseriti nel piano di ricapitalizzazione delle  banche.

In una lettera inviata al Presidente Barroso, l’Associazione sottolinea come “le banche  cooperative, le quali non possono – a differenza delle banche spa - ricorrere al mercato dei  capitali per patrimonializzarsi, potrebbero essere costrette - nel breve termine – a tagli drastici  nei propri attivi di bilancio per incrementare i ratios patrimoniali”. “E questo – si sottolinea nella lettera – rischia di avere un impatto negativo sul finanziamento all’economia reale e,  specificamente, delle piccole e medie imprese”.

[…]

Inoltre, accorciare il periodo entro il quale le banche dovranno rafforzare i propri requisiti  patrimoniali significa – conclude la nota - prescrivere la medicina sbagliata all’intera economia  tanto più in una fase in cui le vere preoccupazioni riguardano il debito pubblico dei paesi  membri”.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banche di Credito Cooperativo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Unindustria Treviso e Antonveneta: insieme per rafforzare le esportazioni delle imprese trevigiane

25 ottobre 2011, 21:44

E’ stato siglato oggi a Palazzo Giacomelli il protocollo d’intesa Sinergie Export tra Banca Antonveneta del Gruppo Montepaschi, rappresentata dal direttore generale Giuseppe Menzi, e Unindustria Treviso, con il presidente Alessandro Vardanega e la vicepresidente delegata all’internazionalizzazione Katia Da Ros.

L’accordo stabilisce una collaborazione permanente tra la Banca e  l’Associazione nell’ambito dell’internazionalizzazione, con l’offerta da parte dell’istituto di credito alle imprese associate di prodotti dedicati allo sviluppo nei mercati esteri e alla tempestiva informazione sulle migliori opportunità di crescita da approfondire con incontri, missioni e altri strumenti.

A seguito dell’accordo Banca Antonveneta mette a disposizione di Unindustria e dei suoi associati il network estero del Gruppo Montepaschi che si estende in particolare nell’area del Nord Africa (Egitto, Tunisia, Algeria e Marocco), Africa Subsahariana, Nord America (Usa), Estremo Oriente (India, Hong Kong e Cina) e in Europa (Francia, Gran Bretagna, Spagna, Belgio, Russia e Turchia).

La Banca fornirà soluzioni di business per chi intende affacciarsi nei paesi coperti dalla rete del Gruppo. Gli ambiti di intervento sono: penetrazione commerciale e sviluppo di nuovi mercati (ricerche di mercato, studi di fattibilità, ricerca agenti e reti commerciali), assistenza giuridica, fiscale, amministrativa e industriale (la rete estera della Banca ha accesso a un network internazionale di consulenti esterni, consolidato nel tempo e di provata capacità), gare di appalto internazionali (informativa ed assistenza in loco per partecipare a gare di appalto internazionali di fornitura e di esecuzione lavori).

La Banca offre inoltre su tutte le aree geografiche assistenza specialistica, con la partecipazione a missioni oltre confine di personale specializzato per accompagnare le aziende e assisterle nelle iniziative internazionali e nella gestione dei rapporti con le banche estere dove, grazie ai suoi contatti consolidati, è disponibile a fissare appuntamenti e negoziare condizioni per le aziende che dovessero farne richiesta

[…]

I dati delle esportazioni delle imprese di questa provincia sono incoraggianti – dichiara Katia Da Ros – con una crescita nel primo semestre 2011 del 17,2% su base annua e con particolare incremento verso i Paesi extra Ue (come la Cina, ormai terzo mercato di sbocco dei nostri prodotti). Per sostenere questa crescita Unindustria Treviso ha attivato in questi mesi numerosi strumenti, guardando soprattutto al supporto finanziario che si rivela decisivo per portare anche le piccole imprese ad affrontare con successo i mercati più lontani che offrono al momento le migliori opportunità”.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Antonveneta
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Gruppo Banca Carige stanzia 20 milioni di euro a favore di imprese e privati colpiti dall’alluvione

25 ottobre 2011, 20:44

Il Gruppo Banca Carige, da sempre vicino alle esigenze e alle istanze dei territori di tradizionale insediamento, mette a disposizione in tempo reale un plafond di 20 milioni di euro destinato a sostenere economicamente tutti coloro che abbiano subito danni a seguito dei recentissimi eventi alluvionali, abbattutisi in particolare nelle province di La Spezia e di Massa.

[…]

Molto snelle sono le procedure previste per l’ottenimento del finanziamento: sarà sufficiente produrre una semplice autocertificazione dei danni subiti, mediante un modulo reperibile presso tutti gli sportelli Gruppo Banca Carige presenti sul territorio colpito dalla calamità (Banca Carige, Banca del Monte di Lucca e Cassa di Risparmio di Carrara), ferma restando naturalmente la valutazione discrezionale del merito creditizio da parte delle banche stesse.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Raggiunto tra ABI e Sindacati l’Accordo quadro sugli assetti contrattuali

25 ottobre 2011, 20:32

È stato raggiunto ieri in tarda serata tra ABI e Sindacati l’Accordo quadro sugli assetti contrattuali, che definisce le regole comuni da rispettare per la stipulazione dei prossimi contratti.

Francesco Micheli, che guida la Delegazione ABI, ha sottolineato che: “Abbiamo scritto le regole, abbiamo creato le condizioni per il rinnovo dei futuri contratti, abbiamo definito gli ambiti per una reale modernizzazione delle relazioni industriali. Siamo convinti che il senso di responsabilità, l’attitudine al confronto e la concretezza paghino. Abbiamo fatto insieme al sindacato un ottimo lavoro. Siamo tutti impegnati per favorire la crescita e la produttività del settore”.

[…]

L’intesa affida alla contrattazione nazionale, di durata triennale, il compito di garantire la certezza dei trattamenti economi e normativi comuni per tutti i lavoratori ed alla contrattazione di secondo livello la possibilità di adattare le normative, sia di legge che di contratto, alle esigenze degli specifici contesti produttivi, riconoscendo efficacia generale ai contratti stessi.

In vista del rinnovo contrattuale, si sono individuati i criteri cui attenersi, sia per l’individuazione dell’indice inflattivo da utilizzare sia per la definizione della base di calcolo ai fini dell’adeguamento delle retribuzioni, tenuto conto degli specifici andamenti del settore.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

rendimax coinvolge le persone per disegnare il nuovo prodotto di risparmio

24 ottobre 2011, 22:03

A due mesi di distanza dalla sua evoluzione “Social”, rendimax fa un ulteriore passo avanti coinvolgendo gli utenti della Rete per definire con loro un nuovo prodotto di risparmio nella famiglia dei conti deposito, dimostrando ancora una volta il suo carattere innovativo, aperto al dialogo ed orientato ad aggiungere vero valore secondo scale di gradimento e priorità che possono essere diverse fra vecchi e nuovi clienti.

A partire da oggi e durante il mese di Novembre sul sito rendimax  e la Fan Page Facebook , tutti i surfer avranno la possibilità di dare precise risposte a sondaggi che verranno proposti e permetteranno di individuare le peculiarità più importanti che dovrebbe possedere questo nuovo strumento di risparmio.

[…]

Al termine dell’indagine rendimax potrà così elaborare un nuovo prodotto sostenibile per la Banca e in linea con le piu’ evolute esigenze dei risparmiatori.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca IFIS
Tags:, ,
Leggi tutto >>

ABI agire in fretta sulla crisi, recuperando i ritardi sulla crescita

24 ottobre 2011, 21:48

Occorre fare in fretta. Ormai non sono più rinviabili reali politiche di crescita. Il ritardo che si sta accumulando su questo fronte sta costando moltissimo in termini di occupazione, valore dei beni e dei risparmi delle famiglie, investimenti e valore delle imprese, tutto ciò, rischia di vanificare quanto di positivo e’ stato fatto in ordine alla tenuta dei conti pubblici”. Lo ha detto il Presidente dell’ABI, Giuseppe Mussari, intervenendo oggi alla tavola rotonda “Le Banche italiane per il Paese” nel corso della prima tappa a Cuneo del Road Show Italia 2011-2012. Iniziativa avviata dall’Associazione bancaria Italiana con l’obiettivo di raggiungere i territori e rendere ancora più concreto ed evidente quanto le banche fanno per la comunità, soprattutto nella difficile fase congiunturale che il Paese sta attraversando.

[…]

Con questo spirito è stato presentato recentemente il Progetto delle imprese per l’Italia da ABI, Ania, Alleanza delle Cooperative, Confindustria e Rete Imprese Italia: una serie di misure da “fare subito” su pensioni, spesa pubblica, fisco, liberalizzazioni, semplificazioni, infrastrutture, energia.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Arriva SI conto! On-Line È attiva la nuova funzione di apertura on-line in 24h

24 ottobre 2011, 19:06

Da oggi, lunedì 24 ottobre, SI conto! è disponibile anche con la modalità di attivazione on-line in 24 ore.

SI conto! offre la possibilità a tutti i clienti di attivare il conto deposito direttamente via web, senza alcun costo e attesa. È sufficiente collegarsi e compilare la richiesta di apertura sul sito internet www.bancasistema.it e, in meno di 24 ore, sarà possibile effettuare il versamento e iniziare a maturare interessi.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca SISTEMA
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Credito Cooperativo: Iccrea Banca S.p.A approva la semestrale 2011

24 ottobre 2011, 11:26

[…]

In un contesto di mercato reso più complesso dall’acuirsi della crisi del debito sovrano, la Banca ha  raggiunto risultati ampiamente positivi. In particolare, il risultato lordo di gestione  si è attestato a 36,4 milioni di euro, l’utile ante imposte è risultato di 33,5 milioni di euro, l’utile netto è di 20,7 milioni di euro.  Tali risultati operativi sono stati conseguiti dalla Banca grazie al rafforzamento della propria presenza ed operatività nel sistema dei pagamenti, ad una selettiva ricerca di opportunità nella negoziazione di strumenti finanziari e ad un efficace controllo dei costi operativi.

Al 30 giugno 2011 la solidità della Banca trova espressione anzitutto nel patrimonio netto pari, escluso l’utile d’esercizio, a 322,3 milioni di euro, nel Tier 1 pari al 9,3% e nel Total capital ratio pari al 10,7%. Sotto tale profilo, la Banca si è inoltre caratterizzata per aver sempre adottato, in tema di rischio, politiche ancorate a criteri prudenziali e accompagnate dalla costante attenzione al corretto dimensionamento dei mezzi propri.

[…]

Proprio per perseguire tali obiettivi, nel corso del primo semestre la Banca ha avviato le analisi volte alla definizione e alla progettazione di un nuovo modello di servizio, così da rispondere in modo coerente alle mutate esigenze delle BCC e favorire il presidio competitivo della clientela insediata nei propri territori di riferimento. L’obiettivo strategico è di accentuare ulteriormente la centralità della relazione con le BCC, attraverso una più elevata attenzione alle loro esigenze, predisponendo un sistema di soluzioni complesse, in modo da rendere più efficace e fruibile la funzione di servizio della Banca.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banche di Credito Cooperativo
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

BPER: Nomina del Direttore Generale

21 ottobre 2011, 20:18

Il Consiglio di Amministrazione della Banca popolare dell’Emilia Romagna, riunitosi in data odierna, ha deliberato la nomina a Direttore Generale, a far data dal 1° novembre 2011, del dott. Luigi Odorici.

Quest’ultimo, attualmente Vice Direttore Generale, ha maturato una profonda esperienza professionale in seno al Gruppo Bper, ricoprendo incarichi  di crescente responsabilità, e succede al rag. Mimmo Guidotti, il cui rapporto di collaborazione con la Banca cessa alla data predetta.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BPER
Tags:,
Leggi tutto >>

Banche: in Piemonte mercato del credito tiene pur in un quadro economico incerto

20 ottobre 2011, 21:51

I finanziamenti bancari destinati all’economia piemontese hanno superato, a luglio 2011, i 120 miliardi di euro, con un incremento del 4,3% rispetto al 2010. In particolare, alle imprese sono andati circa 63 miliardi e alle famiglie oltre 38 miliardi.

I dati delineano un quadro nitido in vista dell’incontro di sabato 22 ottobre a Cuneo, prima tappa del Road Show Italia 2011-2012. L’iniziativa è stata avviata dall’ABI per raggiungere i territori, attraverso un modello di partecipazione diretta, e “spiegare” da vicino cosa fanno ogni giorno le Banche italiane per il Paese.

Pur in un contesto di difficoltà dell’economia reale, le banche non hanno fatto mancare il necessario sostegno finanziario alle imprese, convinte delle loro capacità di tenuta e delle potenzialità di crescita.

[…]

La struttura del sistema bancario regionale, secondo i dati più recenti, vede attive sul territorio 77 banche per un totale di 2.700 sportelli che servono 656 comuni.

Gli Atm (sportelli bancomat) sparsi sul territorio sono 4.094 unità; i Pos (apparecchiature necessarie per pagare con il Bancomat direttamente nei negozi) 92.976. Nella regione i lavoratori bancari sono l’8,5% del totale nazionale di settore che ha toccato le 340.000 unità.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Standard & Poor’s modifica il rating di Carige

19 ottobre 2011, 20:43

Carige informa che, a seguito della revisione del Banking Industry Country Risk Assessment (BICRA) relativo all’Italia dal Gruppo 2 al Gruppo 3, l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha abbassato il long-term rating di Banca Carige S.p.A. da “A-“ a “BBB+”, mantenendo invariato lo short-term rating a “A-2”. L’outlook è negativo.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Manifesto delle Imprese – Lettera delle Associazioni al Presidente del Consiglio

18 ottobre 2011, 21:53

Ill.mo sig. Presidente,
alcuni giorni addietro abbiamo presentato, come Associazioni di Imprese, alcune proposte tese a favorire la sostenibilità del debito pubblico nel medio periodo e la ripresa economica del nostro Paese.

Ci ha mosso la preoccupazione incalzante dei nostri associati per un quadro congiunturale che si dimostra ogni giorno più severo.

La situazione è sempre più difficile, la fiducia nel nostro Paese sta velocemente diminuendo malgrado gli innegabili punti di forza dell’Italia e i risultati raggiunti.

Al fine di contribuire a fornire una risposta efficace a questa situazione abbiamo elaborato proposte concrete che possono essere discusse e integrate. Ad oggi, nessuna reazione concreta è seguita da parte del Governo e nessun dialogo è stato aperto.

Sappiamo che il Governo ha in animo di approvare un Decreto Sviluppo e, anche a questo proposito, riterremmo utile poter partecipare alla individuazione e alla messa a punto delle misure per contribuire ad accrescerne fattibilità ed efficacia. Un confronto di tal genere sarebbe oltremodo utile e pienamente in linea con quanto avviene in ogni Paese della Unione Europea.

Il ritardo che stiamo accumulando sul fronte del rilancio della crescita e della credibilità sta costando moltissimo in termini di occupazione, valore dei beni e dei risparmi delle famiglie, investimenti e valore delle imprese.

L’Italia ha mezzi, risorse, intelligenze, per risalire la china ma il tempo è scaduto. E’ allora di fondamentale importanza che il Decreto Sviluppo contenga misure strutturali, concrete e credibili, che diano un chiaro segnale di inversione di marcia, in assenza rischierebbero di essere vanificati gli sforzi fatti fino ad oggi in ordine alla tenuta dei conti pubblici.

Il nostro è un appello forte al fare: con unità di intenti è possibile superare una fase difficile. Confidiamo che il Suo Governo voglia realizzare le iniziative necessarie e adeguate alla gravità del momento.

Le imprese industriali, le imprese artigianali, commerciali e dei servizi, le imprese cooperative, le imprese bancarie e assicurative stanno facendo del loro meglio per passare attraverso l’attuale difficile contingenza, ma solo nel contesto di un efficace piano integrato e condiviso di rilancio del Paese questi sforzi non verranno vanificati.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Banca popolare dell’Emilia Romagna : Standard & Poor’s rivede il rating

18 ottobre 2011, 20:21

La Banca popolare dell’Emilia Romagna informa che martedì 18 ottobre 2011, l’agenzia internazionale di rating Standars & Poor’s, ha rivisto il rating di “Long-term” a “BBB+” da “A-“, e confermato il rating di “Short-Term” ad “A-2” e l’outlook “Stabile”.

La decisione dell’agenzia di rating si inserisce in una più ampia revisione dei ratings del settore bancario italiano, riflettendo l’opinione dell’agenzia che la redditività delle banche italiane potrebbe essere messa sotto pressione nei prossimi due anni, dato un probabile aumento del costo del funding e della volatilità dei mercati finanziari ed un indebolimento delle prospettive di crescita
economica.

[…]

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BPER
Tags:, ,
Leggi tutto >>
Pagina 1 di 3123
/div