Archive for aprile, 2010

Gruppo Montepaschi: più verde e più rosa

30 aprile 2010, 13:01

Gruppo Montepaschi ha presentato il Bilancio Sociale 2009, da cui emerge un miglioramento della qualità energetico-ambientale, grazie ad una riduzione del 34% delle emissioni di CO2 e da un contenimento del 25% nel consumo di carta. A questo si aggiunge un significativo impegno nel settore delle energie rinnovabili, con più di 1.000 progetti finanziati per 380 milioni di euro ed un aumento dei volumi del 18,5% rispetto all’anno precedente. Inoltre è stata sviluppata una nuova categoria etica tra i prodotti di investimento, comprendente 15 fondi che investono prevalentemente nei settori dell’ambiente e delle energie rinnovabili.

Oltre che più “verde”, Gruppo Montepaschi diventa più “rosa”, con la presenza femminile salita dal 43,2% del totale della forza lavoro del 2008 al 44,2% del 2009.

Nel 2009 il Gruppo lanciato un progetto pilota sulla catena di fornitura, coinvolgendo i fornitori sui propri obiettivi di cost management, e valutando le loro performance ambientali e sociali in modo da monitorare e verificare che le loro attività siano in linea con i principi di etica d’impresa.

L’impegno di Banca Monte dei Paschi di Siena sul fronte della sostenibilità è riconosciuto a livello internazionale: infatti è stata selezionata come parte del Dow Jones Sustainability Index World, tra i più importanti indici finanziari di sostenibilità.

Leggi il comunicato stampa

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: MPS
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Intesa Sanpaolo: Assemblea ordinaria

30 aprile 2010, 10:44

L’Assemblea ordinaria di Intesa Sanpaolo ha deliberato la destinazione dell’utile di esercizio 2009, determinanduo un un dividendo unitario di 8 centesimi di euro per le azioni ordinarie e di 9,1 centesimi di euro per le azioni di risparmio. Il pagamento del dividendo avrà luogo a partire dal giorno 27 maggio 2010 (con stacco cedole il 24 maggio).Rapportando il dividendo unitario al prezzo dell’azione registrato ieri, 29 aprile, risulta un rendimento (dividend yield) pari al 3,2% per l’azione ordinaria e al 4,4% per l’azione di risparmio.

Inoltre, l’Assmblea ha fissato in 19 il numero dei componenti del Consiglio di Sorveglianza per gli esercizi 2010/2011/2012, nominando i componenti ed eleggendo Giovanni Bazoli Presidente del Consiglio di Sorveglianza e Elsa Fornero e Mario Bertolissi Vice Presidenti.

L’Assemblea ha determinato il compenso dei componenti del Consiglio di Sorveglianza:

  • Consigliere di Sorveglianza: 150.000 euro annui;
  • Presidente: compenso aggiuntivo di 1.200.000 euro annui;
  • Vice Presidente: compenso aggiuntivo di 200.000 euro annui;
  • Segretario: compenso aggiuntivo di 150.000 euro annui;
  • Presidente di Comitato: compenso aggiuntivo di 50.000 euro annui;
  • Componente di Comitato: gettone di presenza di 2.000 euro a riunione.

Sono state inoltre deliberate le politiche retributive a favore del Consiglio di Gestione, che prevedono una parte fissa a favore di ciascun Consigliere, parametrata all’importanza del ruolo e al tempo richiesto per il corretto adempimento dei compiti assegnati, e una parte variabile da riservare esclusivamente ai
componenti esecutivi.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Intesa-Sanpaolo
Tags:, , , , ,
Leggi tutto >>

Banca Profilo: L’Assemblea degli Azionisti ha approvato il Bilancio 2009

29 aprile 2010, 21:26

L’Assemblea degli azionisti di Banca Profilo ha approvato il Bilancio 2009, che ha segnato  un utile netto di 4,1 milioni di Euro (contro una perdita di 79,3 milioni nel 2008), utile che sarà destinato a riserva.

Inoltre, l’Assemblea ha approvato il Piano di Stock Option 2010-2016, destinato ai dipendenti della Banca e delle sue controllate, che prevede l’assegnazione gratuita, nell’arco di un triennio, di 25 milioni di opzioni per la sottoscrizione di altrettante azioni di nuova emissione della Banca, prive del valore nominale, ad un prezzo pari la media aritmetica dei prezzi ufficiali registrati dalle azioni della Banca (rilevati nel periodo che decorre dalla data di assegnazione delle opzioni allo stesso giorno del mese solare precedente), con un prezzo minimo di 0,22 Euro per azione.

L’Assemblea (in sessione straordinaria) ha approvato il relativo aumento di capitale, nonché un aumento a pagamento del capitale sociale per 5,5 milioni di Euro, mediante emissione di 25 milioni nuove azioni ordinarie, ad un prezzo non inferiore ad Euro 0,22 per azione.
Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca Profilo
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

Banca Agrileasing: rinnovato il CDA per il triennio 2010 – 2012. Serafino Bassanetti nuovo Presidente

29 aprile 2010, 15:51

L’Assemblea dei soci di Banca Agrileasing SpA, ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2009 ed ha inoltre nominato Presidente Serafino Bassanetti, in sostituzione di Franco Ferrarini (in carica dal 1995). Bassanetti è anche presidente della Banca Centropadana Credito Cooperativo (Lodi).

Banca Agrileasing è la Banca per lo sviluppo delle imprese clienti delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane, ed offre consulenza, servizi e soluzioni finanziarie alle PMI, offrendo servizi in tutte le aree del leasing mobiliare ed immobiliare, mettendo a disposizione numerose forme tecniche di finanziamento e servizi e consulenza nel campo della finanza straordinaria.

Banca Agrileasing ha chiuso il 2009 con un utile netto pari a circa 5 milioni di euro, ed un valore del nuovo stipulato, realizzato a livello corporate, di 2.223 milioni di euro.

Leggi il comunicato stampa

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banche di Credito Cooperativo
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

Banca IFIS: L’assemblea degli azionisti di approva il bilancio 2009

29 aprile 2010, 15:09

L’Assemblea degli Azionisti di Banca IFIS ha approvato il Bilancio relativo all’esercizio 2009 e la destinazione dell’utile netto di esercizio, di 15.958.211 Euro, che sarà così suddiviso:

  • riserva legale per 797.911€;
  • dividendo agli azionisti un d 0,12€ per azione
  • assegnazione gratuita agli azionisti di un’azione ordinaria Banca IFIS ogni 30 possedute (interamente prelevabile dalle azioni proprie in portafoglio con conseguente riduzione della riserva azioni proprie)
  • altre riserve per il residuo

Il dividendo complessivo è dunque pari a 0,37 €/azione di cui 0,12 €/azione in contanti e 0,25 €/azione da assegnazione gratuita (scrip dividend). Il dividendo sarà messo in pagamento a partire dal 6 maggio 2010, con data stacco cedola il 3 maggio 2010. Alla stessa data saranno altresì assegnate agli aventi diritto le azioni proprie, con godimento regolare a far data dal 1 gennaio 2010.

L’Assemblea ha inoltre nominato i membri del Consiglio di Amministrazione in carica per il triennio 2010‐2012, che sarà composto da Sebastien Egon Fürstenberg, Alessandro Csillaghy, Giovanni Bossi, Roberto Cravero, Leopoldo Conti, Andrea Martin, Francesca Maderna, Marina Salamon e Riccardo Preve, nonché i membri del Collegio Sindacale nelle persone di Mauro Rovida (Presidente), Erasmo Santesso (Sindaco effettivo), Dario Stevanato (Sindaco effettivo), Luca Giacometti (Sindaco supplente) e Francesca Rapetti (Sindaco supplente).

L’Assemblea ha anche approvato il Documento sulle Politiche di Remunerazione a favore degli esponenti, dipendenti e collaboratori del Gruppo Bancario Banca IFIS, ed autorizzato il rinnovo della copertura assicurativa a fronte della responsabilità civile degli esponenti degli organi sociali (D&O).

Inoltre, l’Assemblea si è anche riunita in seduta straordinaria, deliberando di aumentare gratuitamente il capitale sociale per un importo di 3.430.016 Euro tramite l’emissione di 3.430.016 azioni ordinarie del valore nominale di Euro 1 ciascuna, tramite imputazione dell’importo corrispondente della “Riserva Sovrapprezzi di Emissione”, che saranno attribuite agli azionisti, nella misura di 1 azione gratuita  ogni 10 azioni esistenti. Inoltre, è previsto un aumento “a pagagamento” del capitale sociale  di 50 milioni di Euro.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca IFIS
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

Banca Carige: L’assemblea degli azionisti di approva il bilancio 2009

29 aprile 2010, 14:51

L’Assemblea degli Azionisti di Banca Carige ha approvato il  bilancio d’esercizio 2009 del Gruppo, che si chiude con un utile netto consolidato di 205,4 milioni (-0,1%), un risultato sicuramente positivo nel contesto economico non certo facile, ottenuto grazie al sostenuto incremento dell’attività di intermediazione creditizia tradizionale che, insieme alla ripresa dei mercatifinanziari, ha consentito di compensare la contrazione dei margini dovuta alla flessione dei tassi di interesse giunti ai minimi storici.

A livello consolidato, il risparmio raccolto dalla clientela (AFI) è aumentato dell’8,8%, in particolare grazie alla raccolta dei conti correnti (+28,3%), alla raccolta obbligazionaria (+5,5%) e a quella dei prodotti bancario - assicurativi (+26,0%). L’andamento macroeconomico recessivo e il diffuso peggioramento della qualità del credito si sono peraltro manifestati sul portafoglio crediti del Gruppo in misura minore rispetto al Sistema (l’aumento delle sofferenze lorde è stato del 34,4%, contro un 42,8% medio del sistema).

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: CARIGE
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Presentato il primo “Rapporto sulla situazione finanziaria delle famiglie italiane”

29 aprile 2010, 13:12

ABI ha presentato un nuovo strumento di monitoraggio trimestrale dei rischi connessi alle conseguenze della crisi: si tratta del “Report trimestrale – indicatori di indebitamento, vulnerabilità e patologia finanziaria delle famiglie italiane“, realizzato appunto da ABI in collaborazione con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Le analisi hanno passato in rassegna un ampio set di indicatori in grado di segnalare lo stato delle condizioni finanziarie delle famiglie quali: indicatori di indebitamento, vulnerabilità, patologia finanziaria, domanda e offerta di credito.

Le famiglie italiane appaiono solide sul fronte finanziario nonostante il momento palesemente difficile dell’economia, mostrando una significativa capacità di risparmio e una “forza patrimoniale” tra le più elevate dei paesi avanzati. Si tratta di fattori che, uniti ad una sostanziale robustezza del sistema bancario e alla tenuta dei conti pubblici, hanno consentito di ridurre i costi della crisi.

Tra le novità analitiche l’indice di accessibilità all’abitazione: l’indice di accessibilità è basato sull’idea che l’acquisto sia sostenibile quando la rata del mutuo non supera il 30% del reddito. Nel 2009, il 58% delle famiglie italiane disponeva di un reddito sufficiente per sostenere i costi di un mutuo. Ma l’indice di accessibilità, invece, risulta molto più basso e negativo a partire dal 2006 per le famiglie giovani e senza una casa di proprietà: in particolare nelle grandi città dove il relativo vantaggio di un maggior reddito disponibile viene contrastato dalle più alte quotazioni immobiliari. Tale tipologia di famiglie, secondo ABI, dovrebbe essere oggetto di politiche mirate.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Vescovo cileno all’assemblea degli azionisti di Enel: No alle dighe Enel in Patagonia. L’acqua ritorni pubblica

29 aprile 2010, 8:17

Luis Infanti De La Mora, vescovo dell’Aysén (Cile), parteciperà all’assemblea degli azionisti di Enel per dire no al progetto che prevede la costruzione di cinque grandi dighe sui fiumi Baker e Pascua, e per promuovere il ritorno dell’acqua cilena in mani pubbliche. Il vescovo sarà delegato dai Missionari Oblati di Maria Immacolata, su iniziativa della Fondazione Culturale di Banca Etica.

«Abbiamo voluto coinvolgere la rete internazionale degli investitori religiosi», spiega Ugo Biggeri, presidente della Fondazione. «Gli Oblati fanno parte dell’Interfaith Center for Corporate Responsibility (ICCR - www.iccr.org), una coalizione di 275 ordini religiosi, con sede a New York, che ogni anno presenta oltre duecento mozioni di carattere sociale e ambientale alle assemblee delle maggiori società statunitensi».

Enel ha ereditato il progetto delle grandi dighe della Patagonia dalla società elettrica spagnola Endesa, acquisita nel 2009. E’ un progetto che avrebbe impatti devastanti su un ambiente incontaminato e che pone anche seri rischi alla tenuta delle dighe, perché l’Aysén è una regione sismica. Ma il problema non sono solo le dighe. Il Consejo de Defensa de la Patagonia - CDP (Consiglio per la difesa della Patagonia), rappresentato in assemblea dal vescovo Infanti, chiede anche che Enel restituisca i diritti di sfruttamento dell’acqua, acquisiti da Endesa durante la dittatura di Pinochet, che aveva privatizzato i fiumi. «Quello che Enel vuole fare è legale ma eticamente è una situazione insostenibile», continua Luis Infanti.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca Etica
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Azionariato critico all’assemblea di Eni

29 aprile 2010, 8:13

«Il possibile coinvolgimento di Eni nello scandalo di Bonny Island ha fatto scendere l’utile 2009 della società - nel settore “Ingegneria & Costruzioni - del 15,7% rispetto al 2008», spiega Ugo Biggeri, presidente della Fondazione Culturale di Banca Etica. «Come azionisti di Eni non possiamo che essere preoccupati, anche perché ci sono altre indagini in corso e la società non ha pubblicato alcuna stima su possibili sanzioni future. In caso di condanna ai sensi della legge 231, in aggiunta alle sanzioni amministrative, è applicabile la confisca del profitto del reato».

Eni ha stanziato 250 milioni di euro per la chiusura di un caso di corruzione a Bonny Island, in Nigeria. Le indagini sono condotte dal Dipartimento di Giustizia di Houston in Texas, ma un altro procediment è aperto presso il Tribunale di Milano e potrebbe comportare ulteriori sanzioni. La Procura milanese indaga anche su ipotesi di corruzione internazionale concernente “anomalie di gestione” segnalate in relazione agli impianti di Karachaganak e Kashagan in Kazakhstan.

Oltre alle multe per casi di corruzione, potrebbero pesare le sanzioni per violazioni ambientali comminate dai tribunali kazaki per “eccessivo scarico di rifiuti nella regione di Karachaganak” e le emissioni di inquinanti nella regione di Atyrau, a cui si potrebbero aggiungere le multe delle autorità nigeriane per la pratica del “gas flaring”.

«Chiederemo ad Eni di mettere tempestivamente a disposizione degli azionisti un rapporto che spieghi nel dettaglio gli impatti potenziali sul bilancio delle sanzioni per il possibile coinvolgimento in casi di corruzione e di violazione di norme ambientali», continua Biggeri. «La corruzione non è solo un problema etico, ma anche economico». La Fondazione Culturale Responsabilità Etica ha annunciato che si asterrà dalla votazione del bilancio.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca Etica
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Il Gruppo Banca Sella ha lancia la videocomunicazione via Skype tra banca e cliente sui conti on line

27 aprile 2010, 21:55

Grazie a questo nuovo servizio, i clienti potranno dialogare con un esperto della banca “guardandosi in faccia”, come se fossero in succursale, e chiedere aiuto o informazioni (sul conto, sulle carte di credito, sui propri investimenti e sulle funzionalità di internet banking) mentre si sta utilizzando il conto on line. Il servizio si affianca agli altri servizi di comunicazione già disponibili su Sella.it, quali la chat e l’assistente virtuale Stella (che consente al cliente di richiedere informazioni in “linguaggio naturale”, come stesse dialogando con una persona in carne ed ossa).

La videocomunicazione via Skype  è già stato sperimentato con i clienti del conto on line Websella, ed è completamente gratuito. Per utilizzarlo, è sufficiente che il cliente faccia clic sulla voce “Chiama con Skype” (il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, nelle fasce orarie 9.00-13.00 e 14.30-17.00).

Il servizio consentirà inoltre di assistere a video-interventi sull’andamento dei mercati finanziari e a video-corsi sulle funzionalità delle piattaforme di trading online e altri temi di educazione finanziaria.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Gruppo Banca Sella
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Banca Popolare dell’Emilia Romagna : Standard and Poor’s conferma i ratings di lungo e breve periodo e l’outlook

27 aprile 2010, 21:47

La Banca Popolare dell’Emilia Romagna ha comunicato che l’agenzia di rating Standars & Poor’s, sulla base del documento”Review of Italian banks on implementation of credit loss assumptions and reappraisal of earnings leads to rating action“, ha confermato per BPER i ratings di “Long-term” e “Short-term” rispettivamente A- e A2; l’outlook rimane negativo.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BPER
Tags:,
Leggi tutto >>

Banca Monte dei Paschi di Siena: l’assemblea approva il bilancio

27 aprile 2010, 21:45

L’Assemblea di Banca Monte dei Paschi di Siena ha approvato il bilancio 2009 della Capogruppo,  deliberando la destinazione destinare 0,01 euro per azione alle azioni di risparmio, a remunerazione del capitale (lo stacco cedola avverrà il 24 maggio).

Inoltre, è stato presentato anche il bilancio consolidato 2009 del Gruppo Montepaschi. Nonostante uno scenario economico-finanziario non certo facile, il gruppo ha segnato risultati positivi sia dal punto di vista economico economici che di performance commerciali: l’utile netto ha superato i 220 milioni di euro, mentre la raccolta diretta è cresciuta del 9,1% rispetto all’anno precedente, e gli impieghi del 4,9%. Si è avuto anche un miglioramento del posizionamento competitivo, con un aumento delle quote di mercato in tutte le principali aree di business “per effetto di una strategia commerciale incentrata sull’attenzione al cliente ed una politica di pricing adeguata alla situazione attuale”.

Questi risultati di crescita sono stati ottenuti riuscendo al contempo a contenere la spesa, ridotta dell’8% rispetto al 2008, grazie alle manovre di riorganizzazione avviate.

Leggi il comunicato stampa

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: MPS
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Mediolanum: L’Assemblea degli azionisti approva il bilancio 2009

27 aprile 2010, 21:18

L’Assemblea degli Azionisti Mediolanum ha approvato il bilancio 2009, così come la distribuzione di un dividendo complessivo per Azione di 0,150 Euro (di cui  0,085 Euro erano stati distribuiti in acconto a novembre 2009 - quindi l’importo a saldo di è pari a 0,065 Euro).

L’Assemblea degli Azionisti ha inoltre autorizzato il Consiglio di Amministrazione (come per gli anni passati), ad acquistare ed alienare azioni proprie, fino allo 1,09% del capitale sociale (per un importo massimo di 40 milioni di Euro). E’ stata confermata anche la possibilità per il Consiglio di Amministrazione di usufruire della “prassi di mercato ammessa” in tema di sostegno alla liquidità del mercato. L’Assemblea  ha anche approvato il  piano di azionariato rivolto agli amministratori e dirigenti, e di quello rivolto ai collaboratori.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca Mediolanum
Tags:, ,
Leggi tutto >>

UBI Banca: Nominato il Consiglio di Gestione, Emilio Zanetti Presidente

27 aprile 2010, 19:55

Il  Consiglio di Sorveglianza  di UBI Banca ha proceduto alla nomina dei membri del Consiglio di Gestione (recependo la proposta del Comitato Nomine), il cui Presidente sarà dunque Emilio Zanetti e Vice Presidente Flavio Pizzini, e proponendo inoltre la nomina di Victor Massiah quale Consigliere Delegato.

Inoltre, il  Consiglio di Sorveglianza  ha nominato al suo interno Vice Presidenti Alberto Folonari e Mario Mazzoleni, nominando poi i componenti dei Comitati Nomine, per la Remunerazione, per il Controllo Interno e per il Bilancio.

I compensi complessivamente riconosciuti per il triennio 2010-2012 al Consiglio di Sorveglianza e al Consiglio di Gestione risultano dell’11% inferiori a quelli determinati a suo tempo per il triennio 2007-2009.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: UBI Banca
Tags:,
Leggi tutto >>

Iccrea Banca Spa (Credito Cooperativo): definito il Cda per il triennio 2010-2012. Francesco Carri è il nuovo Presidente

27 aprile 2010, 19:27

L’Assemblea annuale dei Soci di Iccrea Banca SpA, l’Istituto Centrale del Credito Cooperativo, ha provveduto al rinnovo del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale per il triennio 2010-2012. Durante la sua prima riunione, il CdA ha nominato il nuovo presidente della società, Francesco Carri, attuale presidente anche della Banca della Maremma–Credito Cooperativo di Grosseto.

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato la nomina dei Vice Presidenti (Annibale Colombo e Bruno Fiorelli) e dei componenti del Comitato Esecutivo.
Pertanto il nuovo Consiglio di Amministrazione risulta così formato: Francesco Carri (*) (Presidente), Annibale Colombo (*)(Vice Presidente Vicario), Bruno Fiorelli (*) (Vice Presidente), Gianfranco Bonacina, Pierino Buda (*), Maurizio Capogrossi, Gianpiero Michielin, Nicola Paldino, Domenico Ravaglioli, Leonardo Rubattu (*), Salvatore Saporito.
Il Collegio Sindacale risulta composto da Luigi Gaspari (Presidente), Camillo Catarozzo (sindaco effettivo), Eros Nappini (sindaco effettivo), Antonio De Rosi (supplente) e Santiago Mascarello (supplente).

(*) Componenti anche il Comitato Esecutivo della società.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banche di Credito Cooperativo
Tags:, ,
Leggi tutto >>

Consiglio di Gestione del Banco Popolare: nominati i consiglieri in scadenza

27 aprile 2010, 19:24

Il Consiglio di Sorveglianza del Banco Popolare ha nominato nuovamente Pier Francesco Saviotti, come Consigliere Delegato del Banco Popolare, e Vittorio Coda, come Presidente del Consiglio di Gestione, prolungandone i rispettivi mandati fino al 31 dicembre 2012.

Inoltre, è stata deliberata la nomina dei Consiglieri di Gestione (in carica fino all’approvazione del bilancio di esercizio 2012). Le nomine vedono la conferma dei consiglieri Franco Baronio, Alfredo Cariello, Domenico De Angelis, Maurizio Di Maio, Maurizio Faroni, Aldo Civaschi, Luigi Corsi, Roberto Romanin Jacur e Andrea Sironi, mentre in sostituzione di Giorgio Papa è stato nominato Bruno Pezzoni, destinato a ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato del Credito Bergamasco.

Il Consiglio di Sorveglianza ha accertato i requisiti di professionalità ed onorabilità dei dieci Consiglieri eletti, e provveduto a verificare il requisito di indipendenza ai sensi del Codice di Autodisciplina nei confronti di tutti i propri i componenti.

Il Consiglio di Gestione ha accertato il possesso dei requisiti di professionalità e onorabilità dei Consiglieri di Gestione nominati dal Consiglio di Sorveglianza, provvedendo anche in questo caso a verificare il requisito di indipendenza.

Leggi il comunicato stampa 1

Leggi il comunicato stampa 2

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banco Popolare
Tags:,
Leggi tutto >>

Metti in conto un nuovo albero: progetto di BNL e Comune di Modena

27 aprile 2010, 18:16

“Metti in conto un nuovo albero” è l’iniziativa lanciata da BNL - Gruppo BNP PARIBAS in collaborazione con il Comune di Modena, in concomitanza con l’inaugurazione della nuova agenzia che la Banca apre in città, in via Giardini 313.

L’obiettivo di “Metti in conto un nuovo albero”  è creare nuove aree verdi, ed arricchire o riqualificare quelle già esistenti e, in questo modo aiutare ad abbattere le emissioni di gas a effetto serra: BNL infatti donerà al Comune un albero per ciascun conto corrente aperto nei primi mesi di attività della nuova filiale. Un progetto che dunque conferma l’impegno di BNL nella Responsabilità Sociale, e nello  sviluppo sostenibile.

La scelta di donare un albero per ogni conto corrente aperto nei primi mesi di apertura della nuova filiale - ha commentato l’assessore Simona Arletti -  ci è piaciuta perché significa che l’istituto di credito ha una particolare sensibilità per la vita della città e dei suoi abitanti. L’Amministrazione comunale di Modena  da anni è particolarmente attenta alla qualità della vita per cui più alberi nei vari quartieri vogliono essere un contributo concreto per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo”.

Già Mercoledì 28 aprile alle ore 16 verrà effettuata la piantumazione dei primi alberi, presso il Nido d’infanzia CP in via Padovani.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BNL
Tags:, , , ,
Leggi tutto >>

Banca Etica contesta i danni ambientali, economici e sociali degli investimenti di ENI ed ENEL nel mondo

27 aprile 2010, 9:21

Il seminario «L’azionariato critico e gli investimenti nel sud del mondo», organizzato a il 26 aprile a Milano dalla Fondazione Culturale di Banca Etica, è stato l’occasione per puntare il dito su quelle che sarebbero delle gravi lacune nella gestione di diverse aziende e sulle relative ricadute economiche, sociali ed ambientali. «Abbiamo la possibilità, come azionisti, di agire a livello internazionale per fare pressione sulle imprese» ha detto James Marriot, responsabile di Platform Uk, che si batte da anni contro lo sfruttamento delle sabbie bituminose in Canada da parte delle compagnie Shell e BP. «Abbiamo coinvolto i fondi pensione inglesi chiedendo di non vendere le azioni delle società, ma di usarle per partecipare alle assemblee e fare domande critiche sui gravissimi impatti di Shell e BP sull’ambiente canadese».

Un’azione congiunta a livello internazionale sarà sviluppata il 29 aprile all’assemblea di Enel, grazie alla Fondazione Culturale Responsabilità Etica. I Missionari Oblati di Washington DC, contattati dalla Fondazione, metteranno a disposizione le proprie azioni di Enel per delegare Monsignor Luis Infanti, vescovo di Aysen, in Cile. Il vescovo interverrà davanti al consiglio di amministrazione della società italiana per difendere la biodiversità dell’Aysen, nella Patagonia cilena, dove Enel progetta di costruire cinque grandi dighe sui fiumi Baker e Pascua, in una delle zone più incontaminate della terra. Per parlare degli impatti di Enel in Patagonia è intervenuto ieri a Milano l’ecologista cileno Juan Pablo Orrego, responsabile della campagna “Patagonia sin represas” (Patagonia senza dighe), mentre Andrea Lepore di Greenpeace, ha posto l’attenzione sugli scarsi investimenti della società elettrica italiana nelle “nuove” rinnovabili, come eolico e solare.

Elena Gerebizza di Crbm (Campagna per la Riforma della Banca Mondiale), che con Greenpeace sostiene l’azionariato critico della Fondazione Culturale, ha invece segnalato i gravi impatti ambientali che la società petrolifera Eni sta provocando in Kazakhstan e in Congo, dove Eni progetta di sfruttare un giacimento di sabbie bituminose sradicando una porzione di foresta pluviale.

Il seminario è stato chiuso dal presidente della Fondazione Culturale Ugo Biggeri, che interverrà, sempre il 29 aprile, all’assemblea degli azionisti di Eni. «Il coinvolgimento di Eni in gravi casi di corruzione in Nigeria e Kazakhstan sta creando problemi di carattere economico», ha spiegato Biggeri. «Eni ha accantonato 250 milioni di euro per pagare eventuali sanzioni che saranno comminate dalle autorità giudiziarie USA. Altre risorse potrebbero essere necessarie per chiudere analoghi contenziosi in Italia, dove sono in corso inchieste da parte del Tribunale di Milano. La corruzione non è solo un problema etico, ma anche economico. E’ quello che cercheremo di spiegare giovedì prossimo agli azionisti di Eni e agli amministratori»

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: Banca Etica
Tags:, , ,
Leggi tutto >>

Basilea3: ABI, attenta valutazione per ridurre rischi d’impatto su ripresa

26 aprile 2010, 21:41

ABI solleva alcune attenzioni su “Basilea 3”, nel position paper presentato al Comitato di Basilea e alla Commissione europea: l’applicazione troppo rigida della riforma delle regole sul capitale potrebbe, a parere di ABI, penalizzare l’evoluzione del quadro macroeconomico, e sarebbero pertanto opportune ulteriori analisi sull’impatto delle norme così come ulteriori consultazioni. Il rischio è che i nuovi standard rischiano di irrigidire i criteri di concessione del credito e compromettere pertanto la ripresa dell’economia.

Infatti, ABI ritiente che le proposte di Basilea 3 siano basate unicamente guardando alle banche come soggetti “astratti”, senza tenere adeguatamente conto delle ricadute che queste regole avrebbero sull’operatività delle banche stesse e su ciò che questo comporterebbero a livello di sistema macroeconomico. Alcune analisi evidenziano che nel prossimo decennio si avranno effetti significativi, misurabili in alcuni punti di perdita del Pil con un annesso costo in termini di disoccupazione.

L’ABI chiede inoltre di estendere le più stringenti regole prudenziali anche agli intermediari non bancari, in base al principio che attività equivalenti devono essere soggette a regole omogenee, anche per evitare indebiti vantaggi competitivi. Non ultimo, le nuove misure dovrebbero tenere conto delle peculiarità giuridiche e operative delle banche dicredito cooperativo e della loro organizzazione a rete, modalità non adeguatamente presa in considerazione dalla bozza di Basilea 3.

Un aspetto importante che l’ABI evidenzia è come, ancor prima di lavorare sui requisiti patrimoniali, sarebbe opportuno puntare ad allineare la normativa contabile, anche per consentire di omogeneizzare anche la valutazione di tali requisiti sulla base dei dati di bilancio.

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: ABI
Tags:,
Leggi tutto >>

“EduCare” agli Internazionali BNL d’Italia

26 aprile 2010, 18:30

In occasione degli Internazionali BNL d’Italia, in corso in questi giorni fino all’8 maggio, BNL ( “title sponsor” per il quarto anno consecutivo) ha deciso di organizzare incontri “Educare” anche presso l’agenzia della Banca al Foro Italico, dedicandoli agli studenti: 20 alunni della Scuola Media  Statale “Virgo Fidelis” di Grottaferrata e oltre 45 ragazzi del Liceo Scientifico Statale “Andrea Bafile” dell’Aquila.

Il nome dell’iniziativa di BNL - Gruppo BNP PARIBAS, “EduCare”, sintetizza i concetti della formazione e del prendersi cura, dall’inglese “education” e “care”: lo scopo è fornire informazione formazione di base sulle tematiche di carattere economico-finanziario. BNL tiene a specificare che non si tratta di un’attività di promozione commerciale delle offerte della Banca; l’obiettivo è invece aiutare per migliorare le conoscenze e permettere di effettuare valutazioni e scelte più consapevoli e responsabili in corrispondenza dei principali eventi della vita.

Fabio Gallia, Amministratore Delegato di BNL, ha dichiarato: «Il progetto EduCare nasce dalla convinzione  che una banca come BNL debba esercitare un ruolo formativo ed educativo, affinché i clienti possano operare scelte sempre più consapevoli nella realizzazione dei loro progetti di vita. Su queste basi, abbiamo investito in un progetto fortemente innovativo, che ha già riscosso un consenso di pubblico tale da indurci a raddoppiare gli appuntamenti previsti in tutta Italia».

Leggi il comunicato stampa

VOTA E CONDIVIDI QUESTO POST: vota su Wikio vota su OKNotizie condividi su Segnalo vota su Diggita vota su Fai Informazione Facebook del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz
Categorie: BNL
Tags:, , ,
Leggi tutto >>
Pagina 1 di 4123...Ultima »
/div